Marketing e made in Italy,
la lezione è in inglese

Marketing e made in Italy,
la lezione è in inglese

0

MACERATA – E’ stata tenuta Su Sue, presidente della società Via Soccer, realtà attiva nello sviluppo di scambi culturali tra i comuni maceratesi e la città di Taicang

foto-made-in-italy

L’incontro all’Ite Gentili

Il tema del “Made in Italy” è stato al centro del dibattito che ha coinvolto le classi terze e quarte dell’Ite “Gentili” di Macerata con un’ ospite d’eccezione: la dottoressa Su Sue, presidente della Società Via Soccer, realtà attiva nello sviluppo di scambi culturali tra i comuni maceratesi e la città di Taicang.
La dottoressa Sue ha tenuto la conferenza interamente in lingua inglese, con uno stile fresco ed accattivante, affiancata da due studenti dell’Istituto, Omaima Bihi della 5G ed Alessandro Marchionni della 3G che hanno tradotto i passaggi più complessi; la stessa ha portato con sé tutta l’esperienza del proprio vissuto dato che trascorre sei mesi negli Usa e sei mesi in Cina, con alcuni periodi di permanenza in Italia.
«Ne è scaturita – fa sapere la scuola – una interessantissima attività in cui i giovani hanno potuto conoscere la percezione degli statunitensi e dei cinesi sui prodotti italiani, la loro ricezione nei rispettivi mercati ed il marketing che è alla base della diffusione del Made in Italy. La professoressa Paola Palmucci, referente del progetto “Global Marketing” ha sottolineato che per i ragazzi e le ragazze è decisamente prezioso avere un riscontro concreto su queste tematiche che rientrano anche nella possibilità di realizzare un soggiorno all’estero nella città cinese di Taicang, dove una delegazione di studenti dell’ITE si è recata la scorsa estate; la Dirigente Scolastica Alessandra Gattari, presente all’incontro, ha evidenziato che queste finestre sul mondo permettono di ampliare gli orizzonti ed avere una visione sulle opportunità da cogliere nel futuro».

Alessandra Pierini
Scritto da

mamma di Riccardo ed Angelo e esperta di parole. La sua penna è una bacchetta magica, per questo il suo soprannome è “Stilo”. Trasforma l’attualità di Macerata e provincia in articoli e racconti avvincenti.



Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.