martedì, Giugno 18, 2024

I satelliti Starlink
alla lanternata di San Martino

TOLENTINO - All'Abbadia di Fiastra l'iniziativa dell'associazione Genitori&figli per mano: la storia del santo col kamishibai, le lanterne, la sacca con la frutta secca e anche il trenino luminoso in cielo

lanternata_san_martino-1-1024x576
I partecipanti alla lanternata

Anche i satelliti Starlink sembrano essersi messi al servizio della lanternata di San Martino. La tradizionale iniziativa si è svolta sabato all’abbadia di Fiastra organizzata dall’associazione “Genitori&Figli, per mano”.
Le famiglie partecipanti si sono munite delle cosiddette borse di San Martino, delle lanterne fatte a casa e dei mantelli.
La “borsa di San Martino” da tradizione contiene la frutta di stagione e frutta secca o dei tipici dolci di castagne o sanmartiniani o i biscottini a forma di sole, luna e stelle, portatori di luce, a fare da viatico all’atmosfera di Natale.
lanternata_san_martino-3-1024x768Dopo diverse canzoni dedicate alla ricorrenza, usando il kamishibai e si è inscenata la storia di San Martino, soldato romano che nonostante le derisioni dei commilitoni dona la metà del suo mantello al mendicante sconosciuto che stava tremando di freddo.
L’ evento è stato memorabile sia per i piccoli sia per i grandi e tutti hanno potuto prendere tanti spunti diversi, a partire da quello dell’importanza dei piccoli gesti di gentilezza che possono portare ai grandi cambiamenti.
La curiosità: oltre ai numerosi figuranti dell’epoca romana, è stata anche lo spettacolo al quale i bambini e le bambine hanno assistito guardano il cielo, ossia il trenino di satelliti Starlink di Elon Musk che sembravano essersi messi al servizio della lanternata di San Martino per la quale le stelle sono una componente simbolica notevole.

lanternata_san_martino-4-771x1024

lanternata_san_martino-5-1024x735 lanternata_san_martino-2-1024x1024 lanternata_san_martino-1-1024x576 lanternata_san_martino-4-771x1024

 

Alessandra Pierini
Alessandra Pierini
mamma di Riccardo ed Angelo e esperta di parole. La sua penna è una bacchetta magica, per questo il suo soprannome è “Stilo”. Trasforma l’attualità di Macerata e provincia in articoli e racconti avvincenti.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie