giovedì, Luglio 18, 2024

Le Winx di Iginio Straffi
protagoniste al festival
del cinema per ragazzi

SERIE - Dall'estro creativo del regista maceratese al Festival di cinema per ragazzi numero uno al mondo. Così è stato proiettato un estratto della serie, che sarà diffusa nel mondo e doppiata in nove lingue diverse

Winx-Giffoni-e1691054087105-1024x507
Le fate magiche, meglio conosciute con il nome di “Winx”, di Iginio Straffi, regista e produttore di Gualdo arrivano da protagoniste al Giffoni Film Festival, il cinema per ragazzi.
La mini serie, realizzata grazie alla collaborazione tra il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e Rainbow, di cui Straffi  è il fondatore, si articola in otto episodi e sarà diffusa all’estero in nove lingue diverse (italiano, inglese, spagnolo, francese, portoghese, vietnamita, coreano, mandarino e giapponese).

Iginio-Straffi
La produzione è pensata per descrivere al grande pubblico internazionale quelle che sono le bellezze, ad esso  sconosciute, del nostro paese. Per mostrare le più insolite località d’Italia, attraverso l’incontro tra bellezza, storia e cultura, che da vita a una ricchezza storica, culturale e naturalistica di forte rilievo. Le fatine, attraverso il loro linguaggio giovanile, saranno le testimonial di questo viaggio attorno alle meraviglie del nostro paese.

Un piccolo estratto della serie è stato proiettato all’interno della Sala Lumiere, al Giffoni Film Festival, al quale ha poi fatto seguito un quiz relativo alle bellezze esplorate, durante il viaggio, da Bloom, Stella, Flora, Musa, Aisha e Tecna.
Le fate più famose della storia, ideate da Straffi nel 2004, sono ad oggi un fenomeno capace di interpretare quelli che sono i sogni e i bisogni del pubblico, abbattendo qualsiasi limite culturale, forti dei valori più importanti, come amicizia, coraggio e generosità.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie