martedì, Giugno 25, 2024

Gran finale di penne d’oca
e inchiostro ferrogallico,
il laboratorio di calligrafia è un successo

PIORACO - Una ventina di bambini e bambine di diverse età e provenienti da tutte le Marche e regioni limitrofe, si sono divertiti a scoprire come si tiene (bene) la penna tra le dita, come si sta seduti quando si scrive, come si orienta il foglio e quali direzioni dare ai tratti per comporre correttamente un alfabeto stampato maiuscolo

laboratorio_calligrafia-10-1024x810

Ai bambini e alle bambine piace scrivere. Nonostante la presenza costante di smartphone e tablet tra le loro mani, che riducono giorno dopo giorno la manualità soprattutto dei più piccoli, lo scrivere a mano è un’attività che ancora li appassiona. Basta proporla e la reazione è sempre entusiasta. La conferma al piccolo laboratorio di calligrafia per bambini e bambine organizzato a Pioraco, ieri, nell’ambito del progetto “Pioraco città della carta”.
laboratorio_calligrafia-1-706x1024«Una ventina di bambini e bambine di diverse età – scrivono gli organizzatori –  dai tre ai quindici anni, e provenienti da tutte le Marche e regioni limitrofe, si sono divertiti a scoprire come si tiene (bene) la penna tra le dita, come si sta seduti quando si scrive, come si orienta il foglio e quali direzioni dare ai tratti per comporre correttamente un alfabeto stampato maiuscolo. Quindi unire le lettere per comporre parole e giocare sulle linee con creatività. Una piccolissima introduzione teorica per poi passare subito a matite, colori, carte colorate, carta fatta a mano e, soprattutto, un gran finale di penne d’oca e inchiostro ferrogallico, per far sentire i bambini un po’ amanuensi medievali. D’altra parte, questo workshop si è tenuto sotto le arcate del chiostro trecentesco di San Francesco, tra il suono delle campane e quello dell’acqua che scorre là dove Potenza e Scarzito si incontrano».

laboratorio_calligrafia-11-771x1024Il progetto “Pioraco città della carta”, finanziato dalla Regione Marche e avviato qualche mese fa, ha già portato a Pioraco laboratori di rilegatura, calligrafia e strumenti di scrittura, prima di questa esperienza di scrittura con e per bambini. «Prossimi appuntamenti del progetto – si legge in una nota – saranno il 2 luglio, quando impareremo come realizzare la carta con le nostre mani in un laboratorio nella gualchiera del museo, e il il 14 agosto, quando la filiera storica del libro sarà rievocata per le vie del centro storico di Pioraco da mastro cartaio, amanuense e rilegatore; la chiusura del progetto sarà affidata a una conferenza sulla carta ieri, oggi e domani, il 3 settembre».
La partecipazione a tutti gli eventi, che sono a numero chiuso con iscrizione obbligatoria, è gratuita.
Tutte le informazioni su www.pioracocittadellacarta.it

laboratorio_calligrafia-9-658x1024 laboratorio_calligrafia-8-1024x576 laboratorio_calligrafia-7-1024x576 laboratorio_calligrafia-6-771x1024 laboratorio_calligrafia-5-771x1024 laboratorio_calligrafia-4-771x1024 laboratorio_calligrafia-3-771x1024 laboratorio_calligrafia-2-771x1024

Alessandra Pierini
Alessandra Pierini
mamma di Riccardo ed Angelo e esperta di parole. La sua penna è una bacchetta magica, per questo il suo soprannome è “Stilo”. Trasforma l’attualità di Macerata e provincia in articoli e racconti avvincenti.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie