martedì, Luglio 16, 2024

Il centro si colora di “Pathos”:
art e food diventano street

CINGOLI - L'evento spettacolo si terrà mercoledì 1 giugno, dalle 18,30 il centro storico si animerà di performance artistiche che si potranno ammirare passeggiando per le vie e assaporando svariati menu a tema proposti dai ristoratori e bar locali

3ea5aa3f-78f0-4993-ba2a-916279cacace-702x336

“Pathos in the street” è il titolo dell’ evento-spettacolo, alla sua seconda edizione, conclusione di un progetto che ha coinvolto gli studenti del Liceo “Leopardi” di Cingoli in collaborazione con gli alunni dell’ istituto comprensivo di Cingoli, dell’ Istituto Alberghiero e con il Comune di Cingoli.
Dalle 18,30 di giovedì 1 giugno il centro storico si animerà di performance artistiche che si potranno ammirare passeggiando per le vie e assaporando svariati menu a tema proposti dai ristoratori e bar locali.

Pathos, una delle due forze che regola l’animo umano secondo il pensiero greco. Esso si oppone al Logos, che è la parte razionale. Il Pathos, parte irrazionale dell’animo è tensione emotiva, passione, sentimento, emozione, commozione ,liricità…
Pathos dolore e sofferenza, come quello vissuto in questi due anni di pandemia ma anche pathos come rinascita dalla sofferenza attraverso l’ amore e la passione per la danza e la musica. Recuperato lo “spazio dell’anima”, in un luogo-non luogo, quello della strada , si aprirà un nuovo corso, una nuova vita.

«Il progetto multidisciplinare  -. scrive la scuola – in collaborazione con la Scuola di danza “Nuovo spazio studio Danza” di Jesi ha inteso sottolineare il valore educativo e socializzante del linguaggio dell’arte performativa intesa come integrazione fisica ed emotiva dell’individuo con l’obiettivo di incoraggiare l’atto creativo e sviluppare le capacità comunicative ed espressive del singolo e del gruppo, attraverso laboratori teorico pratici di danza, musica, arte . Il progetto che si è avvalso di esperti qualificati e professionisti di grande talento e si è articolato in tre attività attraverso laboratori teorico-pratici destinati alla conoscenza della cultura “Urban” in tutte le sue forme. Un laboratorio motorio di danza, tecniche “Urban” con lezioni e performance finalizzate all’apprendimento di alcune tecniche dell’ “Urban Dance” come l’Hip-Hop e la Break Dance, stili coreutici che, attraverso la musica con cui si esprimono, sono di facile coinvolgimento e approccio tecnico, in grado di trasformare in energia positiva le negatività presenti nel disagio del mondo giovanile.
Un altro laboratorio è stato quello teorico-pratico di “Street Art”, finalizzato alla conoscenza dei principali artisti di “Street Art” e delle loro opere, con lezioni di tecniche artistiche pittoriche. Infine un Laboratorio teorico di musica “rock” che ha coinvolto tutti gli studenti del liceo».
Al progetto hanno partecipato anche le classi 3A e 3D dell’Istituto Comprensivo “E. Mestica” di Cingoli con un laboratorio di “street art” tenuto dal professore Daniele Duranti, al fine di incentivare la continuità didattica tra i due ordini di scuola.
Gli studenti dell’Istituto Alberghiero “Varnelli” di Cingoli insieme al professor Bruno Spaccia hanno creato un menù a tema approfondendo in particolare l’arte culinaria dello street food. Lo Street Food ,infatti, non è solo un fenomeno di moda, è un nuovo modo di vivere il rapporto millenario di una cultura con il proprio cibo, con le proprie radici, reinventandolo tutti i giorni in forma innovativa, sorprendente, pratica e soprattutto gustosa.

Sono stati coinvolti gli operatori del settore ristorativo del territorio che proporranno dei cibi e bevande da consumare anche in strada per deliziare la serata.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie