domenica, Maggio 26, 2024

Primo soccorso ed educazione stradale,
lezione della Croce Rossa

GUALDO - I volontari del comitato di Sarnano hanno fatto visita agli alunni e alle alunne della primaria e secondaria

primo-soccorso-croce-rossaUna campagna di sensibilizzazione e di formazione di una coscienza responsabile a favore degli alunni e delle alunne delle scuole in materia di primo soccorso e di educazione stradale. L’iniziativa del comitato di Sarnano della Croce Rossa Italiana ha preso avvio nella primaria e secondaria di Gualdo, dove i ragazzi e le ragazze hanno avuto la possibilità di visitare l’interno di una ambulanza utilizzata per lo svolgimento dei servizi di emergenza.

Grande la curiosità da parte di alunni e alunne che hanno formulato domande e richieste di chiarimenti a cui i volontari hanno dato spiegazioni.

Sono seguiti momenti pratici circa le modalità di prestazione dei primi interventi da attuare in caso di incidente e, in particolare, sono state illustrate le modalità delle chiamate attraverso il 112, numero unico a cui rivolgersi per qualsiasi tipo di emergenza.

Questo modello per la gestione delle chiamate di emergenza, risulta utile in particolare per le persone anziane che vivono nelle zone interne della nostra provincia che spesso si trovano in casa sole.

Chiamando il 112 (numero oggi utilizzato per chiamare i Carabinieri), anziché gli altri numeri sino ad ora utilizzati quali 118 (sanitario), 115 (vigili del fuoco), 113 (polizia di stato) consente la localizzare la persona che chiede aiuto.

Il numero 112, infatti sfruttando tecnologie moderne permette di effettuare una geo localizzazione ed individua con esattezza dove si trova la persona che ha richiesto aiuto e questo permette un tempestivo e immediato invio dei mezzi di soccorsi.

«Questa iniziativa – precisa il presidente del comitato di Sarnano Adriano Conti – è stata possibile realizzarla anche per il sostegno da parte di una famiglia di Gualdo che in occasione di un evento tragico ha effettuato una donazione, che è stata totalmente reimpiegata nel territorio del medesimo comune attraverso iniziative similari e per assistenza in occasione di tenuta di eventi pubblici».

Marco Cencioni
Marco Cencioni
è il nostro eroe dello sport. Appassionato di calcio, tocco sopraffino, difensore roccioso fuori e dentro il campo. Sulle sue spalle, sopra il numero 4 campeggia il nick name “Ceng”. Ha lo spirito dell’allenatore. Per lui ogni partita si gioca fino al fischio finale, non si arrende mai. Gira il mondo e la provincia per scovare i giovani campioni che diventeranno gli atleti del futuro.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie