lunedì, Maggio 27, 2024

La storia di un piccolo grande orto:
14 anni di cura alla Fratelli Cervi

MACERATA - Tutto ebbe inizio con il progetto Orto in Condotta con Slow food nel 2010 e poi proseguito in totale autonomia di idee e risorse. Lo spazio verde urbano è frequentato da tutti gli allievi e le allieve del plesso in base ai lavori da svolgere (semina, cura, raccolta) nelle diverse stagioni

orto_fratelli_cervi
di Mauro Giustozzi

Un fiore all’occhiello di Macerata. Che in pochi però conoscono. E’ il giardino-orto botanico della scuola primaria Fratelli Cervi che ha una storia ultradecennale e che ha visto lavorare in sinergia oltre che la direzione scolastica della scuola e le insegnanti anche i genitori e nonni degli alunni e delle alunne e in una prima fase anche i volontari di Slow food di Corridonia. E’ la storia di un piccolo grande orto: tutto è iniziato quasi 14 anni fa, quando un quadrato di terreno ha preso pian piano le sembianze di un altrettanto piccolo orto. Sono passati tanti anni e quel pezzetto di terra è divenuto una realtà grande, custodita con cura dai tanti che hanno contribuito a farla crescere e renderla quello che è oggi.
Orto-e-giardino-scuola-F.lli-Cervi-3-1024x576Tutto ebbe inizio con il progetto Orto in Condotta con Slow food nel 2010 e poi proseguito in totale autonomia di idee e risorse, nascosto all’interno di un quartiere residenziale della città, lo spazio verde urbano a cui afferiscono tutti gli allievi e le allieve del plesso in base ai lavori da svolgere (semina, cura, raccolta) nelle diverse stagioni, coadiuvati da sapienti nonni ortolani e genitori che hanno preso a cuore il progetto, si è trasformato in una vera e propria aula didattica a cielo aperto che si arricchisce con continui approfondimenti in classe, durante l’intero anno scolastico. Nel corso degli anni sono stati poste a dimora nuove piante ed alberi da frutto seguiti dagli allievi della scuola, da nonni e genitori ortolani che unitamente ai docenti si occupano da anni di un orto scolastico modello.
Orto-e-giardino-scuola-F.lli-Cervi-4-576x1024L’orto della scuola primaria Fratelli Cervi ha avuto, in tutti questi anni tanti alunni e alunne protagonisti che si sono avvicendati, hanno messo le mani “in terra”, annaffiato, estirpato, concimato e ovviamente piantato. Gli occhi di questi bambini hanno potuto apprezzare e rimanere sbalorditi da ciò che la natura è in grado di fare quando è curate con tanto amore disinteressato. Negli anni sono stati organizzati tanti laboratori: calchi di foglie prese dalle piante aromatiche, bombe di semi, laboratori di arte, letture nel piccolo salottino dell’orto. Poi, ovviamente tanti ortaggi piantati, alberi da frutto che con il tempo stanno crescendo come meli, ciliegi, albicocchi, corbezzoli, filari di viti, banani.
Orto-e-giardino-scuola-F.lli-Cervi-1-1024x576«Quest’anno, nei vasconi che ci sono stati dati dal Comune di Macerata, -sottolineano le insegnanti della scuola primaria Fratelli Cervi- abbiamo messo a dimora tantissimi tulipani, narcisi e un po’ d’insalata e broccoli. Con l’arrivo della primavera l’orto si è colorato di mille sfumature diverse, abbaglianti e risplendenti. Tutto questo è stato fatto grazie soprattutto all’aiuto di alcuni volontari che ci hanno seguiti in tutti questi anni. Da quest’anno è iniziata anche una collaborazione con i ragazzi dell’Istituto Agrario di Macerata.
Senza la preziosa collaborazione di Elena, Vespasiano, Marco e tanti altri la realtà dell’orto della Fratelli Cervi non esisterebbe».

Alessandra Pierini
Alessandra Pierini
mamma di Riccardo ed Angelo e esperta di parole. La sua penna è una bacchetta magica, per questo il suo soprannome è “Stilo”. Trasforma l’attualità di Macerata e provincia in articoli e racconti avvincenti.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie