martedì, Luglio 23, 2024

Studenti francesi in Provincia
intervistano il presidente Parcaroli

MACERATA - E' ripreso lo scambio tra gli studenti del liceo Linguistico dell’Istituto di istruzione superiore “Alberico Gentili” di San Ginesio e il “Jean-François Millet” di Cherbourg-en-Cotentin in Normandia

gemellaggio_macerata
Gli studenti francesi nella sala consiliare della Provincia

Gli studenti francesi del liceo “Jean-François Millet” di Cherbourg-en-Cotentin in Normandia, sono tornati a visitare la sala del Consiglio provinciale e la città di Macerata dopo alcuni anni di pausa imposti dalla pandemia. Nell’occasione hanno intervistato il presidente Sandro Parcaroli per sapere di più di lui e delle sue scelte.
E’ ripreso lo scambio tra gli studenti del liceo Linguistico dell’Istituto di Istruzione Superiore “Alberico Gentili” di San Ginesio e il liceo francese, che va avanti da oltre 20 anni nel segno dell’interculturalità, dell’amicizia e nell’ottica del rafforzamento della cittadinanza europea.
visita-studenti-francesi-2-1024x576«Titolare di accreditamento individuale Erasmus+  – scrive la scuola – per il periodo 2022-2027, il liceo Linguistico “Gentili” sviluppa un macro-progetto finanziato dall’Ue, volto a sensibilizzare gli studenti rispetto alle aree rurali e alle opportunità di rinascita per le stesse in chiave sostenibile».
Nel quadro degli incontri con le istituzioni locali, gli studenti hanno fatto tappa nei giorni scorsi a Macerata dove, nella sala del Consiglio provinciale, hanno incontrato il presidente della Provincia Sandro Parcaroli che ha spiegato loro le bellezze della sala, ma anche del territorio. Con l’occasione gli studenti hanno posto diverse domande al Presidente per conoscere la sua carriera da imprenditore, il perché abbia voluto poi intraprendere la vita politica e quali siano le maggiori responsabilità nel guidare un territorio. «Da imprenditore questa terra mi ha sempre dato tanto – ha spiegato il Presidente – e adesso era giusto che potessi ricambiare un po’ di quanto mi è stato dato, impegnandomi in prima persona per far crescere questo territorio. Siamo in una fase molto importante e, grazie ai fondi del Pnrr, abbiamo un’occasione unica per poter costruire opere determinanti che potranno sviluppare la nostra provincia».
visita-studenti-francesi-3-1024x576Presenti all’incontro anche il Dirigente scolastico Donato Romano, i docenti francesi Eveline Tollemer Bologna e Claire Fournier, i docenti italiani Tiziana Alessandroni, Giuliano Valeri, Liliana Fondati, Valeria Procaccini, Edith Orhan che hanno voluto ringraziare sentitamente «il presidente Parcaroli per la calorosa accoglienza e l’intervista concessa agli studenti francesi durante l’incontro, la dottoressa Paola Valenti, responsabile dell’ufficio Istruzione scolastica e Coordinamento Politiche scolastiche e tutto il team per il prezioso supporto».

Alessandra Pierini
Alessandra Pierini
mamma di Riccardo ed Angelo e esperta di parole. La sua penna è una bacchetta magica, per questo il suo soprannome è “Stilo”. Trasforma l’attualità di Macerata e provincia in articoli e racconti avvincenti.

Articoli correlati

1 COMMENT

  1. Lodevole questo ventennale gemellaggio tra scuole far conoscere agli studenti della Normandia il nostro territorio e la nostra cultura, importante poi la presenza e il supporto delle istituzioni di San Ginesio e Macerata . A proposito, ma le istituzioni locali in particolare quella di San Ginesio, sa che da più di due anni, proprio in Normandia un cittadino della vicina Loro Piceno ha portato e sta portando la nostra cultura gastronomica (e non solo) in quel territorio? Giornali radio e tv locali della Normandia lo sanno eccome visto che il nostro simpatico amico di Loro Piceno, è stato più volte chiamato a parlare della sua arte culinaria tipica del maceratese e dei prodotti tipici del Piceno come il vino cotto e non solo…le istituzioni locali conoscono bene il nome di Peppe Cotto, anche a San Ginesio e dintorni ma si sa nessuno è profeta in patria, ma fuori patria sembra di sì ,infatti nel paese dove lavora è apprezzato e richiesto, peccato non averlo valorizzato per la promozione del nostro fantastico territorio e dei prodotti tipici che lui conosce bene facendoli gustare ai francesi….ma a casa loro…

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie