sabato, Maggio 18, 2024

La grande figura di Galileo Galilei,
un pomeriggio di studi
dedicato ad Annabianca Zammit

MACERATA - Successo per l'iniziativa che ha coinvolto docenti, studenti e studentesse per le celebrazioni del centenario della scuola

scientifico_galilei-1-1024x768
L’intervento della professoressa Stefania Monteverde

“Galileo Galilei tra scienza arte e fede” è il titolo del pomeriggio culturale proposto dal Dipartimento di Filosofia, Storia, Diritto, Religione del Liceo Scientifico “G. Galilei” di Macerata per le celebrazioni del centenario della scuola. In tanti hanno partecipato ieri pomeriggio all’Auditorium della Biblioteca Mozzi-Borgetti di Macerata al pomeriggio di studi sulla complessa e grande figura di Galileo Galilei. «Abbiamo proposto un ricco pomeriggio culturale sulla figura di Galileo, convinti che la scuola sia un potente luogo di cultura. Dopo quattrocento anni, nella sua esperienza professionale ed umana Galileo Galilei è ancora in grado di mostrare sia l’unicità, la specificità e l’autonomia del sapere scientifico, sia la sua compenetrazione con le altre forme culturali, letterarie ed artistiche, – sottolineano i docenti e le docenti del Dipartimento del Liceo – Dedichiamo l’iniziativa alla memoria di Annabianca Zammit, intellettuale e docente di filosofia e storia per tanti anni del nostro liceo, prematuramente scomparsa».
scientifico_galilei-8-1024x768Ad esaminare il pensiero del grande scienziato e filosofo pisano sono stati i docenti del Liceo, che approfondiscono le sue diverse connessioni con i saperi e il contemporaneo: “La linea e il circolo. Galilei e il principio di inerzia” con il professor Roberto Giusti, che ha indagato le riflessioni scientifiche a partire dalle ricerche di Galilei; “Meravigliosi universi nel fondo antico della Biblioteca Mozzi-Borgetti” con la professoressa Stefania Monteverde che, in collaborazione con gli studenti e le studentesse della classe 4A, ha presentato un’analisi dei testi astronomici del XVI secolo del fondo antico della biblioteca Mozzi-Borgetti; “Corde e pendoli: la musica nella scienza di Galileo” con la professoressa Federica Sargolini che ha approfondito l’importanza ed il ruolo della musica nell’esperienza galileiana, nel contesto della nascente scienza moderna; “In cosa credeva lo scienziato Galileo Galilei” con la professoressa Claudia Brandi e il professor Stefano Della Ceca che hanno inquadrato il pensiero religioso dello scienziato italiano a partire dall’epistolario e dai documenti del processo.
Un pomeriggio di filosofia per tutti, per tornare a scuola, agli anni dello studio tra i banchi, e per chi non smette di interrogarsi e cercare.

scientifico_galilei-7-768x1024 scientifico_galilei-6-768x1024 scientifico_galilei-5-1024x768 scientifico_galilei-4-1024x768 scientifico_galilei-3-1024x768 scientifico_galilei-2-768x1024

Alessandra Pierini
Alessandra Pierini
mamma di Riccardo ed Angelo e esperta di parole. La sua penna è una bacchetta magica, per questo il suo soprannome è “Stilo”. Trasforma l’attualità di Macerata e provincia in articoli e racconti avvincenti.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie