venerdì, Giugno 14, 2024

Sfide di dama
alla “Salvo D’Acquisto”

MACERATA - L'iniziativa si è aperta nei mesi scorsi con l’avvio di un periodo di allenamento per gli oltre 190 alunni e alunne del plesso. Ieri le gare

salvo_acquisto-4-1024x461

La Dama, un gioco antico e tradizionale, che gli insegnanti della scuola primaria “Salvo D’Acquisto” di Macerata hanno voluto portare nelle aule con il progetto “Dama a scuola”.
L’iniziativa, promossa dalla Federazione Italiana Dama, si è aperta nei mesi scorsi con l’avvio di un periodo di allenamento per gli oltre 190 alunni e alunne del plesso, che sono stati impegnati in lezioni e sfide di dama italiana, guidate degli insegnanti di classe, precedentemente formati da istruttori federali.
Ieri nel Giorno del Pi greco si è svolto il torneo “Dama a scuola”, l’evento conclusivo durante il quale i piccoli ele piccole partecipanti, suddivisi per fasce di età, si sono sfidati in gare individuali ad eliminazione diretta.
Dieci i bambini e le bambine che alla fase finale si sono contraddistinti per le loro spiccate abilità damistiche ed hanno così vinto la prima edizione del torneo:

salvo_acquisto-2-1024x768Harry Laganara della classe IA, Maria Giaconi della classe IB, Giulia Batocco della classe IIA, Chiara Montella della classe IIB, Tommaso Fraticelli della classe IIIA, Christian D’Ascanio della classe IIIB, Giulia Salvucci della classe IVA, Francesco Zucchini della classe IVB, Anita Recchi della classe VA e Filippo Cognigni della classe VB. «Il progetto – scrive la scuola – fortemente voluto dagli insegnanti per le diverse finalità educative, sociali e didattiche, è stato accolto con uno straordinario entusiasmo da parte di tutti i bambini e di tutte le bambine che si sono soprattutto divertiti».

salvo_acquisto-1-1024x576 salvo_acquisto-6-461x1024

Alessandra Pierini
Alessandra Pierini
mamma di Riccardo ed Angelo e esperta di parole. La sua penna è una bacchetta magica, per questo il suo soprannome è “Stilo”. Trasforma l’attualità di Macerata e provincia in articoli e racconti avvincenti.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie