martedì, Luglio 23, 2024

“Diversità è bellezza”,
il primo laboratorio teatrale
nella storia dell’Ipsia Corridoni

CORRIDONIA - Gli obiettivi sono la prevenzione e il contrasto al bullismo e cyberbullismo

INTT

Per la prima volta, all’Ipsia “F. Corridoni” di Corridonia si svolgerà un nuovo progetto teatrale.
Proposto da Onelia Ceschini, consigliera comunale e approvato dal nuovo dirigente scolastico Gianni Mastrocola è infatti pensato in ottica altamente inclusiva, data la forte presenza di ragazzi e ragazze di diverse culture, con disabilità o con situazioni di disagio ed è volto alla prevenzione e al contrasto al bullismo e cyberbullismo.
La docente che guiderà gli studenti in questo percorso è l’educatrice teatrale Fabiana Vivani, che ormai da anni porta avanti progetti teatrali in tutta la provincia e nelle scuole, accompagnando moltissimi ragazzi e ragazze nella scoperta e nella valorizzazione delle proprie emozioni.
«Siamo davvero felici  – dice la consigliera Ceschini. – della presenza di Fabiana, una vera professionista con un’indiscussa esperienza sul campo. Questa scuola è piena di risorse e di talenti, e insieme a lei riusciremo sicuramente a far emergere le potenzialità di ognuno dei ragazzi. E’ un bel sogno che si sta avverando!. Il ringraziamento va anche alla vicesindaca Nelia Calvigioni, assessore ai servizi sociali, al dirigente e al corpo docenti che hanno avuto stima e fiducia nei miei riguardi. Questa scuola è una realtà che mi appassiona fortemente e mi dà la possibilità di impegnarmi a realizzare uno dei valori più importanti a livello educativo: una piena e viva inclusione!»

Articoli correlati

1 COMMENT

  1. Quando a Corridonia si invoca la Cultura, si dovrebbe mettere al primo posto l’esperimento che Cronache Maceratesi, l’eccellenza della comunicazione giornalistica “social”, ci comunica. Ossia, il programma di “educazione” alla Cultura e all’Arte che la nostra Fabiana Vivani ha posto in programma all’IPSIA di Corridonia. Spesso sento dire – e mi dico – cosa fare per i giovani? Ci possono essere molte cosa che potrebbero essere fatte. Tipo – e non ultima – quella iniziativa dell’Oratorio del parroco don Fabio per i ragazzi nella zona San Giuseppe. Per la quale occorrono idee chiare sul da farsi, collaborazione e aiuti. Il piano educativo di Fabiana educa la mente attraverso la via del Cuore. Questa è la via che manca alla nostra Civiltà in declino. Si tratta di trovare persone capaci e di buona volontà che si adoperano per farla percorrere. Iniziando dai giovani. Come Fabiana ed altri stanno tentando.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie