martedì, Giugno 25, 2024

“Se questo è un uomo”
nei volti di studenti e studentesse

GIORNO DELLA MEMORIA - Il video della classe 5°D del liceo artistico Cantalamessa di Macerata, realizzato la professoressa di lettere Roserita Calistri e l’educatrice e regista teatrale Fabiana Vivani, nasce da alcuni passi scelti dai capitoli più significativi del libro

liceo-artistico-shoah-giorno-della-memoria-2

Educare al rispetto delle diversità contro ogni forma di violenza e discriminazione, conservare la memoria della Shoah tra i giovani, sono queste le attività dedicate dal mondo della scuola agli studenti e alle studentesse affinché possano giungere ad una inclusione sentita e spontanea dovuta ad un cambio di pensiero e mentalità. In tale maniera, da anni, s’impegnano i docenti e gli studenti del liceo artistico “Cantalamessa” di Macerata, partecipando ad incontri con i superstiti (l’ultimo ad ottobre con Edith Bruck), facendo ricerche, leggendo opere di saggistica, poesia e testimonianze e realizzando interessanti lavori audiovisivi e multimediali.

liceo-artistico-shoah-giorno-della-memoria-1

Quest’anno la classe 5°D, con la professoressa di lettere Roserita Calistri e l’educatrice e regista teatrale Fabiana Vivani, ha girato un video (clicca qui), traendo ispirazione da “Se questo è un uomo” di Primo Levi.
L’idea è stata proposta dalla regista Vivani ed è stata accolta dalla classe con entusiasmo. Alcuni passi scelti dai capitoli più significativi sono diventati il copione delle riprese. Dopo vari incontri, affrontando la tematica di Levi, le insegnanti Calistri e Vivani hanno lasciato libertà di espressione per la realizzazione del video. Ecco le riflessioni della classe: “Dopo un’attenta lettura di alcuni brani estratti dal capolavoro di Primo Levi, la classe 5^D si è confrontata, insieme alle insegnanti, su come poter tradurre quegli stessi estratti di testo in un video.
Nella fase di pre-produzione ci si è concentrati sull’abbinamento frasi/inquadrature attraverso la tecnica del brainstorming, per poi arrivare ad una visione comune di come sarebbe stata girata ogni scena.

liceo-artistico-shoah-giorno-della-memoria-3-1024x495
Abbiamo concordato che tutte le scene dovessero seguire le stesse linee guida: gli attori, ripresi dall’inquadratura “mezzo busto”, indossano tutti una t-shirt bianca e sono in piedi di fronte ad un fondale scuro. La classe ha voluto far trasparire tutte le emozioni scaturite dall’interpretazione dei testi tramite le sole espressioni dei volti e dei corpi degli attori, senza quindi distrarre lo spettatore con elementi superflui. Durante la recitazione, sullo schermo vengono alternati dei dettagli lampo, come un orecchio, degli occhi o una semplice lacrima, che vogliono valorizzare le parole utilizzate dall’autore nel descrivere la sua triste storia”.

 

Marco Cencioni
Marco Cencioni
è il nostro eroe dello sport. Appassionato di calcio, tocco sopraffino, difensore roccioso fuori e dentro il campo. Sulle sue spalle, sopra il numero 4 campeggia il nick name “Ceng”. Ha lo spirito dell’allenatore. Per lui ogni partita si gioca fino al fischio finale, non si arrende mai. Gira il mondo e la provincia per scovare i giovani campioni che diventeranno gli atleti del futuro.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie