giovedì, Giugno 13, 2024

La bellezza dello stare insieme
in un torneo di basket

CIVITANOVA - Grande partecipazione all'iniziativa organizzata dal servizio di Educativa di Strada della Cooperativa Il Faro di Macerata, nell’ambito del progetto Goals Plus e cofinanziato dal Comune

basket_faro_civitanova-4
Un momento del torneo

Quanto è bello stare insieme, specialmente se si può giocare e divertirsi. Così è stato per ragazzi e ragazze, bambini, bambine e adulti che hanno partecipato sabato al torneo di basket organizzato dal servizio di Educativa di Strada della Cooperativa Il Faro di Macerata, nell’ambito del progetto Goals Plus e cofinanziato dal Comune di Civitanova. Il torneo di basket ha visto una numerosa partecipazione, creando così un bel momento di condivisione e di restituzione alla cittadinanza, testimoniando quanto lo sport possa essere inclusivo.

basket_faro_civitanova-3«Il servizio di Educativa Di Strada – si legge in una nota dei promotori – è nato nel 2019, dalla sinergia tra la Cooperativa Il Faro e il Comune di Civitanova. L’Amministrazione Comunale ha creduto fin da subito nel progetto, interessandosi attivamente per il suo sviluppo.

Al termine del torneo, prima della premiazione, è intervenuta Barbara Capponi (assessora alle Politiche Sociali del Comune di Civitanova), che ha sottolineato quanto sia importante creare questi momenti di condivisione e di aggregazione per i giovani e le famiglie; fondamentale il lavoro di rete per costruire una comunità educante, un esempio concreto della quale è stata proprio la partecipazione attiva della cittadinanza al torneo.

basket_faro_civitanova-2Marcello Naldini (presidente della Cooperativa Il Faro) ha poi evidenziato quanto eventi come quello organizzato possano essere possibili solo grazie alla sinergia che si crea tra l’amministrazione comunale e le realtà presenti sul territorio e che vedranno sempre la volontà di partecipazione della Cooperativa Il Faro.
Da più di trent’anni, infatti, Il Faro opera sul territorio di Macerata, Ancona e Fermo, garantendo servizi educativi, socio-assistenziali e socio-sanitari. All’interno dell’evento si è voluto sottolineare l’inclusività dello sport, con la finalità di sensibilizzare la cittadinanza e i giovani che hanno partecipato. Per questo, Marco Salvatelli (ASD Anthropos) ha descritto la realtà di cui fa parte: l’Asd Anthropos è da anni impegnata nella promozione delle attività sportive, ludiche e/o agonistiche rivolte a persone con disabilità, coinvolgendole in numerosi sport: atletica, bocce, ciclismo, equitazione, nuoto e basket.  Questa giornata ha permesso di mettere in rilievo quanto lo sport sia uno strumento importante di inclusione e coesione sociale oltre a insegnare le basi del lavoro di squadra e la bellezza dello stare insieme».

Alessandra Pierini
Alessandra Pierini
mamma di Riccardo ed Angelo e esperta di parole. La sua penna è una bacchetta magica, per questo il suo soprannome è “Stilo”. Trasforma l’attualità di Macerata e provincia in articoli e racconti avvincenti.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie