lunedì, Maggio 27, 2024

A scuola di sostenibilità
e cittadinanza attiva

RECANATI - Alunni e alunne dell’istituto Badaloni sono state ospitate per un pomeriggio nel liceo classico "Leopardi"

WhatsApp-Image-2022-05-25-at-11.19.20-1024x765
Alcune alunne durante la visita.

Alunni e alunne della classe 2ºC della scuola Secondaria San Vito, accompagnati dalla professoressa M.Francesca Rombini, referente per l’educazione civica, hanno potuto assistere nei giorni scorsi all’evento culturale “Infine Recanati” che ha rappresentato la fase di disseminazione del progetto “Sustainable innovation lab”, progetto realizzato durante l’anno scolastico in collaborazione con l’Università di Macerata e il Comune di Recanati e riguardante soluzioni innovative di cittadinanza attiva per la sostenibilità.
A partire dalle 16 fino alle 19, nella sede di Palazzo Venieri,  alunni e alunne così come i docenti e alunni di altri Istituti, sono stati accompagnati in un percorso che li ha portati a scoprire la bellezza e la storia del palazzo e a visitare alcune aule del liceo, in cui sono stati attivati alcuni laboratori incentrati sui temi della cittadinanza attiva, sostenibilità e valutazione del territorio.
«L’obiettivo di tale evento  – si legge in una nota dell’istituto – è stato quello di presentare e valorizzare le risorse del territorio di Recanati e delle zone limitrofe, promuovendone la cultura, le tradizioni, il patrimonio ambientale, i prodotti tipici e sviluppare una comunicazione adeguata alla commercializzazione di tali risorse».

Tra i vari stands, molto apprezzato è stato quello della “Fratelli Guzzini”, l’industria recanatese da sempre impegnata sul fronte dell’etica, della responsabilità sociale e dell’innovazione ed oggi ancor più convinta del ruolo che le aziende devono assumere nei confronti della questione ambientale. Proprio per questo dal 2019 è stato lanciato il programma Circle per passare dalla filiera “materia-produzione-uso-rifiuto”, al sistema circolare “recupero-riciclo-produzione-riuso-recupero”: in questo modo la Guzzini dà valore alla circolarità, divenendo gli oggetti stessi strumenti al centro delle relazioni tra uomo e ambiente, tra utilizzo durevole e riuso.
Alunni e alunne si sono cimentati in una particolare “caccia al tesoro” organizzata dall’Unimc: scopo del gioco era, dopo un’attenta analisi dei principali diritti, andare alla ricerca di parole-chiave all’interno della Costituzione italiana che riconducessero a tali diritti.

WhatsApp-Image-2022-05-25-at-11.19.19-1024x765
Alunne alle prese con l’analisi della Costituzione.

Nel laboratorio di “Mondo solidale”, cooperativa nata per promuovere un commercio equo, sostenibile ed una cultura di pace, hanno potuto invece fare esperienza di tè, infusi e tisane equosolidali e conoscere il valore che c’è dietro a questi prodotti.
Esclusivamente in lingua inglese sono stati creati da parte dei ragazzi e delle ragazze del liceo Leopardi dei video relativi all’Agenda 2030 e ai suoi obiettivi che mirano a garantire il benessere di tutte le persone, lo sviluppo economico, la protezione dell’ambiente e la promozione dello sviluppo sostenibile.
Infine nello stand di “Sistema museo” di Recanati gli alunni e le alunne hanno preso visione delle varie iniziative previste all’interno del circuito museale cittadino.
Un pomeriggio davvero interessante questo trascorso al liceo Leopardi, che rinnova la tradizionale collaborazione tra i due istituti recanatesi e genera occasioni di scambio e confronto fruttuose per tutti, docenti e alunni.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie