mercoledì, Giugno 19, 2024

Olimpiadi di Cybersicurezza,
Vincenzo Petrillo in finale

RECANATI - Lo studente dell'Iis "Mattei" competerà con altri 100 colleghi e colleghe che hanno superato le eliminatorie

cyber
Vincenzo Petrillo

Vincenzo Petrillo, studente della classe 4^D Indirizzo Informatica dell’IIS “E.Mattei” di Recanati alla finale nazionale delle Olicyber. 
Le Olimpiadi Italiane di Cybersicurezza sono il programma di valorizzazione delle eccellenze in cybersecurity, organizzato dal Laboratorio Nazionale di Cybersecurity del CINI (Consorzio Interuniversitario Nazionale per l’Informatica) mirato a favorire e incentivare l’avvicinamento degli studenti e delle studentesse degli istituti superiori di secondo grado alla sicurezza informatica sia in chiave di consapevolezza personale sia per aiutare i giovani più talentuosi a orientarsi nel mercato IT.
«L’Istituto “E.Mattei” di Recanati  – si legge in una nota – aderisce alle Olimpiadi Italiane di Cybersicurezza fin dalla prima edizione, permettendo così ai suoi studenti di avvicinarsi ad un programma formativo altamente qualificante nel settore. Attraverso la partecipazione a Olicyber, lo studente, infatti, ha l’opportunità di essere maggiormente sensibilizzato rispetto ai temi della sicurezza informatica, oltre a incrementare la propria visibilità verso organizzazioni nazionali e aziende del settore».
Quest’anno lo studente Vincenzo Petrillo della classe 4^D Indirizzo Informatica dell’Istituto ha superato la selezione territoriale del 19 marzo ed è stato ammesso alla finale nazionale, a cui parteciperanno 100 studenti e studentesse selezionati da tutta Italia, che si svolgerà a Torino dal 27 al 29 maggio.

Alessandra Pierini
Alessandra Pierini
mamma di Riccardo ed Angelo e esperta di parole. La sua penna è una bacchetta magica, per questo il suo soprannome è “Stilo”. Trasforma l’attualità di Macerata e provincia in articoli e racconti avvincenti.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie