sabato, Luglio 20, 2024

Lezione di amicizia
Un compagno non può andare a scuola,
la classe si trasferisce a casa sua

MONTELUPONE - E' accaduto alla scuola d'infanzia "Sacro Cuore". Organizzata un'uscita a casa di un bimbo a casa da due settimane: «L'amicizia è mettere in circolo affetto»

bambini-scuola-infanzia-montelupone-4-629x650
La classe “in gita” a casa dell’amico

Il compagno di classe è a casa da due settimana, tutti i bambini e le bambine vanno a casa sua per fargli visita e portano in dono un po’ di scuola dell’infanzia, assieme al regalo più importante: l’amicizia. bambini-scuola-infanzia-montelupone-1-325x396Una piccola, bella ed edificante storia arriva dalla scuola d’infanzia Sacro Cuore di Montelupone dove le maestre per una giornata hanno deciso di insegnare non solo “a fare” qualcosa, ma anche a “essere” qualcuno. Un insegnamento fondativo che tutti i piccoli hanno assimilato con naturalezza e con grande entusiasmo. Succede che A. un piccolo alunno della scuola d’infanzia è a casa da due settimane senza poter frequentare le lezioni e così la classe decide di fargli una sorpresa: «qualche giorno fa decidiamo con i bambini e le bambine di andare a far visita ad un compagno a casa, che per motivi di salute non è a scuola da due settimane – spiega l’insegnante Carmela De Dato – prima di partire, decidiamo di portargli un “regalo”. Non abbiamo soldi con noi, la merenda è già stata fatta e non c’è tempo per preparare qualcosa. I bambini propongono e discutono su cosa portare. Alla fine scelgono qualcosa che abbiamo a scuola, di cui si priveranno perché andrà in dono ad A. Scelgono un libro, la foglia più grande raccolta al parco, un aeroplanino, un camioncino e una conchiglia. Arrivati a destinazione l’emozione di tutti è tanta. Baci, abbracci, domande su quello che è successo, su quando ritorna a scuola. A. ci racconta tutti i dettagli, ci fa vedere la sua rivista dei gatti preferita, il libro dei lavori. È il momento di dargli il regalo. Una compagna prende la scatola dal carrellino e dice che abbiamo pensato di fargli una sorpresa, anzi un regalo. Gli abbiamo portato un po’ di scuola a casa. A. è contentissimo, non se lo aspettava, ma anche lui aveva pensato ad un regalino per noi e ritorna dentro casa per prenderlo. Lo scambio dei doni avviene tra ringraziamenti e abbracci reciproci. Col cuore pieno di gioia, di affetto e di gratitudine si ritorna a scuola. Oggi abbiamo imparato tutti molto. L’amicizia è mettere in circolo affetto».
(L.B.)

bambini-scuola-infanzia-montelupone-9-650x491

bambini-scuola-infanzia-montelupone-8-650x504

bambini-scuola-infanzia-montelupone-7-427x650

bambini-scuola-infanzia-montelupone-6-462x650

bambini-scuola-infanzia-montelupone-5-650x471

bambini-scuola-infanzia-montelupone-3-499x650

bambini-scuola-infanzia-montelupone-2-650x433

Alessandra Pierini
Alessandra Pierini
mamma di Riccardo ed Angelo e esperta di parole. La sua penna è una bacchetta magica, per questo il suo soprannome è “Stilo”. Trasforma l’attualità di Macerata e provincia in articoli e racconti avvincenti.

Articoli correlati

58 COMMENTS

  1. Successe anche con mio figlio in 2 elementare, prese uno strano virus chiamato purpurea di schon-Lenok, dovette stare 20 giorni immobile tra letto e divano non poteva scendere neppure per la pipì….la classe con le maestre vennero a trovarlo a casa con in regalo un Forza 4 e un album rilegato dalle maestre con in copertina una bellissima foto di tutta la classe fatta in una delle loro uscì didattiche, con dentro i disegni con dedica a mio figlio di ogni compagno/a di scuola, fu un iniziativa che mi fece tanto felice e che soprattutto rese felice mio figlio che rivide tutta la sua classe con i suoi amici e le maestre a cui voleva un mondo di bene in quanto docenti straordinarie e che li accompagnò fortunatamente per tutti i 5 anni, sono passati 14 anni ma sono ricordi indelebili…

  2. maestre con una visione sicuramente molto lunga … un insegnamento che farebbe sicuramente bene anche a tanti grandi/genitori ….i miei complimenti alle maestre che sono andate ben oltre le regole istituzionali dando dimostrazione di professionalità ma soprattutto umanità e buon senso, doti ormai sempre più rare

  3. Riccardo Mariani grazie di cuore Ha colto nel segno il messaggio che volevamo dare. È stato un gesto che ha fatto e fa bene a tutti…a chi ha dato, a chi ha ricevuto, a chi era presente, a chi ha assistito curioso dai balconi, a chi legge. Si cresce insieme, bambini e adulti.

  4. Queste maestre meritano proprio un elogio particolare. Veramente brave , per me è la prima volta che leggo di una lezione di “vita”.
    Prima il cuore e poi la mente se vogliamo formare “persone”

  5. L’amicizia è la cosa più importante che ci sia ti fa crescere bene con sani valori con entusiasmo sapendo che cè qualcuno accanto a te che ti supporta quando hai bisogno e che non ti giudica mai

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie