martedì, Giugno 18, 2024

Piccoli pescatori e pescatrici crescono
«Il mare è una scuola di vita»

CIVITANOVA – Una soleggiata e calda domenica d’ottobre è stata la cornice perfetta per “A pesca con mamma e papà”, l’iniziativa voluta da Il Madiere per le famiglie e l’infanzia

pesca-mamma-papa

Bambini e bambine in postazione

Complice una giornata di ottobre che sembrava giugno è stato un successo la seconda edizione di “A pesca con mamma e papà”. Lo slittamento della manifestazione, da settembre ad ottobre, non ha intaccato la piacevolezza della giornata trascorsa tra il molo e l’Adriatico grazie all’iniziativa promossa da Il Madiere in collaborazione con il comune. a-pesca-mamma-e-papa-1-300x400Sono 77 i bambini e le bambine che hanno impugnato la canna da pesca in mano coadiuvati dai volontari dell’associazione. Chi per la prima volta, chi invece, veterano, già sapeva tutto di esche e ami, i bambini e le bambine hanno trascorso un pomeriggio di grande divertimento. In tutto sono stati 56 gli incontri a rotazione, della durata di 45 minuti nelle 14 postazioni allestite sul molo est. «Una splendida giornata autunnale ed il mare in perfette condizioni ci hanno consentito di regalare alla città un pomeriggio di gioco e di divertimento che avvicina ancora le famiglie al loro porto ed al loro mare» – ha detto Gianni Santori, presidente del Madiere. L’arrivo della folla festosa di bambini e famiglie ha messo a dura prova l’organizzazione dell’evento che ha retto egregiamente ricevendo il plauso ed il ringraziamento dei partecipanti.  28 i volontari impegnati come tutor, in condizioni di pieno rispetto delle norme anti- Covid. «Un altro risultato positivo che ci spinge a ripetere questo evento il prossimo anno accogliendo l’invito delle famiglie che hanno molto apprezzato l’iniziativa – ha proseguito Santori – il mare è una scuola di vita e avvicinare i giovani allo sport della pesca è spesso il primo passo per andare oltre, verso altre specialità nautiche come le attività subacquee, la vela ed il diporto. E’ la storia di tanti di noi appassionati amanti del mare». Tanti giovani si sono cimentati in compiti fino ad ora sconosciuti come mettere il verme sull’amo, lanciare l’esca con la canna, “ferrare” il pesce e recuperarlo per metterlo nel sacchettino e mostrarlo a parenti ed amici come un trofeo. Tutte cose più facili a dirsi che a farsi, per le quali è necessario sviluppare una manualità ed un coordinamento che possono tornare utili non solo per la pesca. All’uscita dalle postazioni resta la soddisfazione dei ragazzi e delle famiglie al termine di un’esperienza divertente ed educativa.

a-pesca-mamma-e-papa-3

Alessandra Pierini
Alessandra Pierini
mamma di Riccardo ed Angelo e esperta di parole. La sua penna è una bacchetta magica, per questo il suo soprannome è “Stilo”. Trasforma l’attualità di Macerata e provincia in articoli e racconti avvincenti.

Articoli correlati

1 COMMENT

  1. …chissà se con “a caccia con mamma e papà” ci sarebbe stato lo stesso entusiasmo!!? Eppure i pesci sono animali come gli uccellini!!! gv

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie