martedì, Maggio 21, 2024

Bolle, burattini, clave e scimmie parlanti:
arriva il Friku festival tra i monti Azzurri

DIVERTITI - L'iniziativa porta in 10 borghi maceratesi tanti spettacoli di teatro di strada, di figura e circo contemporaneo. SCOPRI IL PROGRAMMA

 

Il poeta delle bolle Alekos Ottaviucci
Il poeta delle bolle Alekos Ottaviucci

 

Spettacoli di teatro di strada, teatro di figura e circo contemporaneo: il “Friku Festival – E20 per bambini e famiglie tra i Monti Azzurri” è l’evento che si svolge in 10 piccoli comuni in provincia di Macerata fino al 10 settembre, promosso dall’Unione montana monti Azzurri e dall’associazione “Ho un’Idea” di Lapedona. Iniziative adatti a un pubblico di tutte le età ma pensate soprattutto per bambini, bambine e famiglie. Infatti “frico” o “fricu” vuol dire bambino nei dialetti del maceratese e del fermano.

Nicola-Pesaresi
Nicola Pesaresi e la scimmietta Isotta

Il 5 agosto alle 21,15 il Friku festival arriva ai giardini pubblici di Sant’Angelo in Pontano con lo spettacolo di uno dei migliori ventriloqui contemporanei, Nicola Pesaresi, “Zitto quando parli!”. Grazie alla particolare tecnica vocale utilizzata dall’artista, la scimmietta Isotta e tanti altri esilaranti e magnetici personaggi si troveranno in situazioni comiche ed emozionali pronte a conquistare qualsiasi tipo di pubblico regalando sorrisi, buon umore e messaggi di positività.

Venerdì 6 agosto alle 18 il festival fa tappa ai giardini del parco della Vittoria di Monte San Martino con lo show di poesia e bolle di sapone “Rime insaponate” di Alekos Ottaviucci, il “poeta delle bolle”. Uno spettacolo leggero, “ideato per sognare”, creato intorno all’oggetto più impalpabile, evocativo, delicato e divertente di sempre: la bolla di sapone, di ogni forma e dimensione, tra rime, musiche e scenografie suggestive.

Teatro-alla-Panna
Teatro alla Panna

Sabato 7 agosto l’appuntamento sarà a Serrapetrona alle 21,15 nel giardino della chiesa San Francesco con la compagnia Teatro alla Panna e l’inedito “Cappuccetto Rosso” messo in scena da due attori burattinai che non riescono a mettersi d’accordo. È un classico intoccabile, dice uno, ma l’altro non ne vuole sapere di raccontare la solita storia, la vuole diversa, più moderna, perché il pubblico si è stufato di sentirsela raccontare sempre nella stessa maniera. Cosa succederà?

 

Matteo Pallotto
Matteo Pallotto

Domenica 8 agosto si termina la settimana a Ripe San Ginesio alle 21,15 all’arena La Cava, con il giocoliere e artista di strada Matteo Pallotto e il suo spettacolo “Allock”, che presenta così: “Tritate finemente 5 clave e conditele con dei piccoli cuscini bianchi e rossi; a parte, con 3 torce, fate cuocere a fuoco lento due scale abbastanza alte ed attendere qualche minuto. Per completare, l’ingrediente segreto: un finale pericoloso e rischioso quanto ballare la macarena in autostrada durante l’ora di punta.”

Il festival proseguirà con altri eventi nei comuni di Camporotondo di Fiastrone, Cessapalombo, Colmurano, Gualdo, Loro Piceno, Monte San Martino, Ripe San Ginesio, Sant’Angelo in Pontano e Serrapetrona.

Tutti gli spettacoli sono ad ingresso gratuito e organizzati nel rispetto delle vigenti normative anti-Covid. L’accesso alle aree spettacolo sarà consentito sino ad esaurimento dei posti a sedere disponibili.

Segui il programma a questo link o sulla pagina Facebook e Instagram @frikufestival.

 

Un momento dello spettacolo del 1 agosto a Penna San Giovanni
Un momento dello spettacolo del 1 agosto a Penna San Giovanni

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie