giovedì, Maggio 23, 2024

In 700 per Mignolina rap,
gran finale di Favole al Varco

CIVITANOVA - Si chiude il sipario sulla rassegna dedicata al teatro per l'infanzia e per i ragazzi curata da Proscenio Teatro

 

IMG_20210802_215115-650x325
Lo spettacolo al Varco sul mare

 

E vissero sempre felici e contenti, cala il sipario sulla rassegna “Favole al varco” a Civitanova. Ieri sera lo spettacolo Mignolina rap ha chiuso il ciclo di appuntamenti dedicati al teatro per ragazzi iniziato il 5 luglio. Settecento i presenti. Uno spettacolo divertente ma anche educativo, imperniato sui temi della salvaguardia ambientale e della raccolta dei rifiuti. Un pubblico felice che ci si augura potrà rincontrarsi a teatro anche questo inverno, per quella che ormai è la tradizionale stagione invernale delle favole al teatro Annibal Caro.

2.jpg-325x208

«Voglio complimentarmi con Marco Renzi di Proscenio Teatro – ha detto il sindaco Fabrizio Ciarapica – per il grande successo della rassegna organizzata nell’ambito del festival interregionale. I bambini avevano più di tutti il bisogno di rivivere la festa insieme a familiari ed amici, e in questi cinque appuntamenti così è stato. La rassegna di Civitanova  rappresenta senza dubbio un’eccellenza, sia per la qualità degli spettacoli proposti che per la straordinaria risposta di pubblico che può vantare: abbiamo pensato non solo ai grandi eventi per “i grandi”, ma anche per i più piccoli che attraverso l’esperienza del teatro sognano di diventare grandi». Anche l’ultimo appuntamento è stato incorniciato da un pubblico entusiasta, ancora più numeroso di sempre, fino a toccare le 700 presenze. Ancora famiglie, con nonni al seguito, amici, parenti, un passa parola che sin dal primo appuntamento del 5 luglio non ha smesso di scorrere tra la gente, un tam tam di persone che hanno trovato nella proposta un valido motivo per trascorrere insieme ai loro figli una sera diversa, a contatto con lo spettacolo dal vivo, quello stesso che tanto ci è mancato nel corso dell’ultimo inverno. Grande soddisfazione è stata espressa dal curatore artistico della rassegna, Marco Renzi, che ha sottolineato come Civitanova sia un esempio di partecipazione straordinario, non solo nella stagione estiva ma anche in quella invernale.

3.jpg-650x386

Marco Cencioni
Marco Cencioni
è il nostro eroe dello sport. Appassionato di calcio, tocco sopraffino, difensore roccioso fuori e dentro il campo. Sulle sue spalle, sopra il numero 4 campeggia il nick name “Ceng”. Ha lo spirito dell’allenatore. Per lui ogni partita si gioca fino al fischio finale, non si arrende mai. Gira il mondo e la provincia per scovare i giovani campioni che diventeranno gli atleti del futuro.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie