giovedì, Giugno 20, 2024

Banca Macerata, l’under 13
tra le migliori otto delle Marche
nel ricordo di Paolo Mercuri

VOLLEY - Dopo aver dato battaglia nel girone A, i ragazzi guidati dalla coach Lara Morresi hanno conquistato un posto per le finali regionali

 

under13-finali
L’Under 13 della Banca Macerata

Guidati dalla coach Lara Morresi, che per l’occasione ha beneficiato della collaborazione del coach della Med Store Macerata Adriano Di Pinto, i giovani biancorossi dell’under 13 hanno vissuto ieri l’avventura delle finali regionali. Dopo aver dato battaglia nel girone A, la Banca Macerata ha conquistato un posto tra le migliori otto formazioni marchigiane. «Per i biancorossi è stato un importante percorso di crescita – si legge nella nota -. L’obiettivo era quello di riportare i ragazzi sul campo e giocare per divertirsi ma sono arrivati anche risultati incoraggianti dal gruppo, a dimostrazione, ancora una volta, dell’ottimo lavoro svolto dal settore giovanile della Pallavolo Macerata». «Ci tenevamo a far vivere ai ragazzi questa bella esperienza – racconta il coach Adriano Di Pinto -. È stata una forte emozione, ci siamo presentati a queste finali regionali con una squadra più piccola di un anno e l’obiettivo di crescere e divertirci. Sono contento per come i ragazzi hanno affrontato la competizione, hanno dato battaglia fino alla fine e portato a casa anche una vittoria, al pari delle squadre classificate seste e settime. Crediamo molto in questo gruppo e al di là dei risultati sportivi ci ha fatto piacere vedere la partecipazione delle famiglie, che sono venute a sostenere i ragazzi. È importante per loro non solo il supporto della società ma anche sapere che i genitori condividono le loro passioni». La società fa i complimenti ai suoi ragazzi che ieri sono scesi in campo anche nel ricordo di Paolo Mercuri, scout man della Med Store Macerata e coach nel settore giovanile biancorosso. «Queste erano le sue finali, per il lavoro che ha svolto con passione nel corso dell’anno insieme a Lara. Io ho solo dato un mano nel momento nel bisogno ma ieri era la sua giornata, per ricordare ancora una volta una persona speciale come Paolo».

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie