giovedì, Luglio 25, 2024

Un pomeriggio
per rompere le bolle

MACERATA - L'appuntamento con Breaking Balls è per il 18 luglio ai Giardini Diaz. L'iniziativa vuole sensibilizzare l'isolamento delle famiglie con bambini e bambine autistici

 

copertina-web-breaking-bubbles

Un’iniziativa promossa dalla Cooperativa sociale Il Faro e dal Comune di Macerata, organizzata per domenica 18 luglio ai Giardini Diaz di Macerata. Gli obiettivi sono contenuti nel titolo: Breaking Bubbles significa rompere le bolle, e le bolle rappresentano l’isolamento delle famiglie con bambini autistici. Quindi lo scopo principale sarà quello di sensibilizzare la comunità maceratese, ma non solo quella, sul tema dell’autismo.

Breaking Bubbles rientra all’interno del progetto C.O.M.E. A. C.A.S.A. , un progetto triennale che mira a migliorare la qualità della vita di bambini con sindrome dello spettro autistico (nella fascia d’età 3-14 anni) e delle loro famiglie. Tale progetto, sostenuto economicamente dall’Impresa Sociale Con i Bambini di Roma, dalla Cooperativa sociale IL FARO e dall’Associazione Omphalos, permette di proporre alle famiglie con bimbi con autismo servizi e attività specialistiche di alta fascia.

breaking-bubbles-programma

Il programma della Rottura delle Bolle prevede, per il pomeriggio e la sera di domenica 18 luglio, laboratori di inclusione, la proposta di libri con la Bibliovaligia, momenti musicali, street food, e la firma del Patto educativo tra l’Amministrazione comunale di Macerata, la cooperativa sociale Il Faro e le Famiglie con bambini che frequentano il Centro Orizzonte. Quest’ultima è la cosiddetta azione COME IN (‘COMunità Educante INtorno’) che prevede la costruzione di una rete sociale (bambini, famiglie, amministrazioni, agenzie educative), capace di promuovere iniziative che educhino alla riscoperta dei valori di uguaglianza e di accettazione delle altrui “diverse-abilità”, come risorsa di crescita individuale e comunitaria.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie