domenica, Maggio 19, 2024

Olimpiadi Raffaellesche:
il liceo “Varano” in finale

CAMERINO - La prima giornata, vinta dall'istituto, si è svolta il 30 aprile

olimpiadi-raffaellesche-2020-1024x685

Il liceo “Costanza Varano” è risultato vincitore della prima fase della prima edizione nazionale delle Olimpiadi Raffaellesche, riservata agli studenti e alle studentesse delle scuole superiori di tutta Italia. L’iniziativa è stata organizzata dall’accademia Raffaello di Urbino in collaborazione con l’Usr Marche, l’Istituto di Istruzione Superiore “Raffaello” di Urbino, l’università “Carlo Bo” di Urbino e l’Erdis, nell’ambito delle Celebrazioni Raffaellesche 2020, promosse dal Miur e dal Mibact. Il concorso ha l’obiettivo di promuovere la conoscenza del pensiero, l’opera, la cultura e l’eredità di Raffaello, in occasione dei 500 anni dalla sua morte, avvenuta il 6 aprile 1520.

La prima fase del concorso si è svolta online il 30 aprile ed ha visto la partecipazione di ben 84 istituzioni scolastiche di 18 regioni italiane, per circa 2.000 studenti e studentesse di classi terze e quarte degli istituti superiori. Il comitato scientifico ha elaborato la graduatoria finale dichiarando vincitori della prima fase l’Istituto di Istruzione Superiore “Cigna-Baruffi-Garelli” di Mondovì, il liceo “Mazzatinti” di Gubbio, il liceo “Fardella-Ximenes” di Trapani e il liceo “Costanza Varano” di Camerino, che ha partecipato con le classi terze del liceo scientifico, preparate da Carla Brandi, docente di disegno e storia dell’arte. Le classi della scuola camerte parteciperanno, dunque, alla finalissima, inizialmente programmata per il 6 aprile e ora sospesa fino a data da destinarsi. Ha presieduto il comitato scientifico delle Olimpiadi il professor Luigi Bravi, presidente dell’Accademia Raffaello, membro Mibact del Comitato Nazionale per le Celebrazioni Raffaellesche 2020 e docente dell’Università di Chieti. Ancora uno straordinario risultato per i liceali di Camerino, a distanza di pochi mesi dall’affermazione nel progetto europeo Pon sull’educazione al patrimonio culturale; il risultato appena ottenuto va nella stessa direzione, in quanto tra le finalità delle Olimpiadi Raffaellesche c’è l’attenzione alla cultura umanistica e la valorizzazione del patrimonio e delle produzioni culturali.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie