martedì, Giugno 25, 2024

«Facciamoci carico del nostro pianeta»:
borracce di alluminio a scuola

MONTE SAN GIUSTO - Nei giorni scorsi sono state consegnate alle elementari e alle medie dell'Istituto Comprensivo "L. Lotto", mentre oggi sarà la volta delle scuole dell'infanzia

borracce-di-alluminio-scuola-monte-san-giusto
Il sindaco Andrea Gentili, con il dirigente scolastico Edoardo Iacucci, gli assessori Mauro Spinelli e Claudia Re e Renato Vallesi, membro del consiglio di amministrazione di Tennacola Spa

Nei giorni scorsi sono state donate borracce termiche ad alunni ed alunne delle scuole elementari e medie dell’Istituto Comprensivo “L. Lotto” di Monte San Giusto. Oggi sarà la volta delle scuole dell’infanzia. L’iniziativa è stata pensata dal comune e realizzata con il contributo di Tennacola Spa ed è volta a sensibilizzare i ragazzi, le ragazze e le famiglie al maggiore utilizzo dell’acqua del rubinetto, promuovendo la bontà e sicurezza dell’acqua dell’acquedotto. C’è anche un secondo motivo, altrettanto importante, per cui vale la pena utilizzare la borraccia, ed è quello di ridurre il consumo delle bottiglie in plastica. Solo a Monte San Giusto, infatti, ogni anno, vengono smaltiti 150mila “sacchetti blu”, cioè più di 400 sacchetti pieni di plastica e alluminio ogni giorno.

In una lettera consegnata unitamente alla borraccia, il sindaco Andrea Gentili ha scritto: «Mi raccomando, portate con voi la borraccia a scuola, come fate con il quaderno o l’astuccio. Più acqua del rubinetto vuol dire meno plastica e quindi rispetto per l’ambiente e per il futuro di questo pianeta, di cui tutti, anche mutando le nostre piccole abitudini quotidiane, siamo chiamati a farci carico». La consegna al dirigente scolastico Edoardo Iacucci è stata effettuata proprio dal primo cittadino, da Renato Vallesi, membro del consiglio di amministrazione di Tennacola Spa, e dagli assessori comunali Mauro Spinelli e Claudia Re.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie