venerdì, Giugno 14, 2024

Arriva l’anno del Topo:
il classico “Leopardi” protagonista

MACERATA - In occasione dei festeggiamenti organizzati dall'istituto Confucio, gli studenti e le studentesse delle classi 4E, 3H e 5F parteciperanno al corteo e avranno un loro stand

stand-liceo-classico-leopardi-macerata-per-anno-del-topo-cinese

La classe Confucio del liceo classico linguistico “Giacomo Leopardi” di Macerata presenta “Viaggio in Occidente – Gli studenti del liceo “Leopardi” raccontano il romanzo di Wu Cheng’en”, uno stand dedicato al romanzo fantastico cinese del XVI secolo “Viaggio in Occidente”, ospitato sabato 25 gennaio all’Orto dei pensatori, in occasione dei festeggiamenti organizzati dall’istituto Confucio per l’inizio dell’anno del Topo. Lo stand, coordinato dalla professoressa Frine Beba Favaloro e realizzato dai ragazzi e dalle ragazze delle classi 4E, 3H e 5F, racconterà al pubblico la storia di Xuanzang, il monaco che nel VII secolo partì dalla Cina alla volta dell’India alla ricerca delle sacre scritture buddhiste. Lo accompagneranno in questo viaggio tre valorosi personaggi, lo scimmiotto Su Wukong, il maiale dagli otto tabù Zhu Bajie e il mostro della sabbia Sha Wujing.

La storia del viaggio realmente avvenuto, le narrazioni fantastiche tratte dal romanzo di Wu Cheng’en e le riletture teatrali, cinematografiche e di animazione, verranno illustrate al pubblico attraverso pannelli informativi a cura degli studenti e delle studentesse della scuola. Nello stand del liceo, visitabile dalle 17.30 alle 20, sarà possibile incontrare i protagonisti del romanzo, interpretati, vestiti e truccati dagli alunne e dalle alunne, su ispirazione dell’interpretazione del romanzo nell’opera di Pechino. Non mancherà il consueto approfondimento sull’anno del Topo che sta iniziando e su quello che porterà ai vari segni dello zodiaco cinese. I giovani liceali parteciperanno anche al corteo che partirà alle 16.30 da piazza della Libertà, indossando costumi tradizionali cinesi, tra draghi, leoni e tamburini.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie