sabato, Maggio 25, 2024

«Grazie, angeli della polizia»
Il disegno della piccola Paola
commuove gli agenti

CIVITANOVA - Dopo la tragedia di Trieste, dove hanno perso la vita due giovani poliziotti, una bambina di 5 anni, ha consegnato un suo disegno in caserma per ringraziare gli uomini delle forze dell'ordine

 

disegno-junior
Il disegno della piccola Paola per ringraziare gli agenti della Polizia

Ogni giorno, grandi e piccini, si affidano agli agenti in divisa perché sia garantita la loro sicurezza e la loro incolumità. Sono gli uomini e le donne della Polizia di Stato, che svolgono un compito importantissimo per la comunità, ogni giorno in missione per noi. Negli ultimi giorni, purtroppo, giornali e trasmissioni televisive hanno raccontato la triste vicenda di Trieste, dove due giovani poliziotti hanno perso la vita per mano di un criminale. L’evento ha scosso gli animi di tutti, sia nella polizia di stato che nelle altre forze dell’ordine, ma soprattutto tra la gente comune. Inaspettatamente, si è presentata al distaccamento della polizia stradale di Civitanova Paola, una bambina di appena 5 anni. Accompagnata dai familiari, ha consegnato con grande emozione due fogli con disegni e scritte in stampato realizzati proprio da lei, con i quali ha voluto ringraziare la polizia per il suo operato.

disegno-junior-2
I ringraziamenti dei piccoli compagni di Paola, dalla scuola materna di Potenza Picena

La piccola ha paragonato i poliziotti a degli angeli che proteggeranno i bambini per sempre e si è fatta portavoce degli suoi compagni della scuola materna di Porto Potenza. Il Questore di Macerata, Antonio Pignataro, e il comandante della polizia stradale di Macerata, Tommaso Vecchio, hanno accolto con entusiasmo ed emozione l’iniziativa. «Di fronte alle difficoltà che tutti i poliziotti affrontano quotidianamente, è bello vedere come ci sia qualcuno che partecipa e condivide con gioia il lavoro che viene svolto con impegno e sacrificio, anche a costo della propria vita – dichiarano -. In questo caso, proprio dalla purezza d’animo di una bambina così piccola, non si può che attingere energia e forza per superare il difficile momento, trovando un motivo in più per fare sempre meglio e per stare ancora più vicini alla gente. Grazie piccola. Grazie bambini».

(Gia.Gar.)

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie