martedì, Giugno 25, 2024

Una fiaba dedicata al mare

CONCORSO - Al via la 17° edizione di "C'era una foglia". LEGGI IL REGOLAMENTO

cera_una_fogliaIl mare ancora una volta protagonista del concorso regionale “C’era una foglia”, pronto per la nuova edizione. Più di 10 mila bambini e bambine delle scuole primarie coinvolti in 16 anni. E’ questo uno dei vanti del progetto “C’era una foglia”, giunto alla 17°edizione. Il concorso letterario a tema ecologico-ambientale rivolto agli alunni e alle alunne marchigiani delle scuole primarie  quest’anno è dedicato al tema del mare.
Saranno premiati il talento letterario e l’inventiva di coloro che sapranno dar vita ad una fiaba, ad una poesia o ad un racconto dedicati al mare attraverso uno scritto della lunghezza massima di due cartelle che abbia come tema centrale proprio il mare (ecosistema, risorse, sfruttamento ed inquinanti derivati dall’impatto antropico, ecc…).
Per  partecipare  al concorso è necessario inviare previamente alla segreteria via e-mail: info@spazioambiente.org entro venerdì 16 dicembre, la scheda di adesione controfirmata, allegata alla presente e scaricabile anche dal sito www.spazioambiente.org
La partecipazione al concorso è gratuita.
Le quattro classi vincitrici riceveranno un premio in denaro/buono acquisto del valore 150 euro offerto dalla Puli Ecol Recuperi Srl, una “biblioteca di classe” con testi in italiano e in inglese offerti da Eli – La Spiga Editrice, oltre ai giochi della Clementoni. Premio speciale in denaro per il lavoro più “votato” via internet offerto dalla Rainbow. Inoltre: premio “Garbage” ed un premio “Cronache Maceratesi Junior”: un corso di giornalismo.

Leggi il regolamento

Alessandra Pierini
Alessandra Pierini
mamma di Riccardo ed Angelo e esperta di parole. La sua penna è una bacchetta magica, per questo il suo soprannome è “Stilo”. Trasforma l’attualità di Macerata e provincia in articoli e racconti avvincenti.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie