venerdì, Maggio 24, 2024

Ciabocco profeta in patria:
trionfa a Corridonia
e si prende la maglia rosa

CICLOCROSS - La 15enne sbaraglia la concorrenza sulla pista allestita nella zona commerciale e vince di fronte a familiari e amici la seconda tappa della corsa nella categoria Allieve: «E' un’emozione indescrivibile, dedico il successo alle persone che mi tifano»

 

Eleonora-Ciabocco-3-325x217
Eleonora Ciabocco al traguardo

 

di Michele Carbonari

La 15enne Eleonora Ciabocco festeggia in casa: si aggiudica la seconda tappa del Giro d’Italia Ciclocross in programma nella sua Corridonia e conquista la Maglia Rosa, nella categoria Allieve. Beffata da Federica Venturelli nella prima tappa di Ferentino (Lazio), la portacolori del Team Di Federico vince con oltre 15 secondi di vantaggio sull’avversaria nella pista allestita al Corridomnia, nella zona industriale. Un circuito veloce e tecnico di due chilometri e mezzo, snodato lungo il fiume Chienti, il prato e il piazzale del centro commerciale, dove ad attenderla c’erano familiari e amici che l’hanno festeggiata a fine corsa.

Eleonora-Ciabocco-4-325x217
La festa del podio

È stata una gara a due, la Ciabocco e la Venturelli sono andate via fin dall’inizio ma al quinto ed ultimo giro (la corsa è a tempo: mezz’ora per le Allieve donne) la ciclista di Corridonia prende il largo e taglia il traguardo in solitaria tra il boato e l’ovazione del suo pubblico e non solo. Tanta gente infatti è arrivata da tutta Italia. Grandi numeri anche per quanto riguarda la partecipazione degli atleti. Superato il record: oltre 800 iscritti in totale, più di 40 ragazze nella corsa disputata da Eleonora. La quale ha festeggiato sul podio ed è stata abbracciata e coccolata anche dalle compagne di squadra per la magia rosa, guadagnata grazie ai punteggi: la Ciabocco e la Venturelli vantano entrambe una vittoria ed un secondo posto, ma da regolamento la rosa va a che vince l’ultima gara. Prossima tappa (su sei) è in programma il 27 ottobre a Cantora, in Piemonte. Poi trasferte in Veneto e Friuli, per chiudere il Giro a Pontedera (Toscana).

Eleonora-Ciabocco-5-300x400
Insieme alle compagne di squadra

Soddisfatto dell’evento anche il Ct della nazionale ciclocross Fausto Scotti, che ha intenzione di portare a Corridonia una prova della Coppa del Mondo fra qualche anno. Il Corridomnia vestito a festa e pieno di gente è stato la bella cornice di uno spettacolo unico. Anche Eleonora ha sentito l’affetto, il tifo e il calore del pubblico: solitamente ansiosa, ieri ha gestito bene la tensione, era rilassata e carica. Condizione ideale per imporsi su tutte le altre concorrenti. La gara di Corridonia è valevole anche per l’Adriatico Cross Tour, che avrà a San Severino la seconda tappa prevista per domenica prossima. La Ciabocco, avendo trionfato nel primo round, guida anche la classifica di quest’altra competizione. Ecco le sue impressioni rilasciate al sito ciclocrossroma.it. «Conquistare la maglia rosa a Corridonia è un’emozione indescrivibile. Sono partita super carica e non posso che essere soddisfatta per ripagare tutti i miei fan del supporto. All’ultimo giro sono riuscita a fare la differenza, ho guadagnato quella ventina di secondi che mi hanno permesso di arrivare felice sul traguardo. Ora che ho la maglia cercherò di non perderla per fare bene alle prossime gare. Questa vittoria non posso non dedicarla alle persone che fanno il tifo per me, è un’emozione unica».

Marco Cencioni
Marco Cencioni
è il nostro eroe dello sport. Appassionato di calcio, tocco sopraffino, difensore roccioso fuori e dentro il campo. Sulle sue spalle, sopra il numero 4 campeggia il nick name “Ceng”. Ha lo spirito dell’allenatore. Per lui ogni partita si gioca fino al fischio finale, non si arrende mai. Gira il mondo e la provincia per scovare i giovani campioni che diventeranno gli atleti del futuro.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie