domenica, Luglio 14, 2024

Applicazioni tecnologiche
per fare spese ecocompatibili:
l’Ipsia vince il concorso Demetra

CORRIDONIA - Fiorelli e Shafiq della classe 5E, accompagnati dal professor Patrizio Altarocca, sono stati premiati a apalazzo raffaello

premiazione-ipsia
La premiazione dell’Ipsia in Regione

Utilizzare con efficacia, senso civico e praticità le nuove applicazioni tecnologiche relative a cellulari, smartphone, tablet, etc. al fine di rendere le nostre spese quotidiane (..tutte, dal cibo alle vernici, dai libri di ogni genere a veicoli di ogni genere, dai vestiti a qualsiasi tipo di apparecchiatura tecnologica) ecocompatibili e, indirettamente e/o direttamente, promotrici di sviluppo sostenibile e protezione ambientale. Con questo progetto gli alunni dell’Ipsia Corridoni Fiorelli e Shafiq della classe 5E, accompagnati dal professsor Patrizio Altarocca, ideatore e promotore del progetto presentato B&S PraQ, sono risultata fra i vincitori del Gran Premio Demetra, concorso rivolto al triennio delle scuole superiori organizzato dal Consorzio di Bonifica delle Marche, in collaborazione con la Regione Marche e l’associazione culturale Sena Nova,  con l’intento di valorizzare e premiare idee e progetti che favoriscano la tutela e la valorizzazione dell’ambiente attraverso strumenti innovativi e digitali.
Il concorso dal titolo “Un territorio sano per una crescita sana“ aveva lo scopo di creare innovazioni intelligenti (attraverso nuove tecnologie, App creative, web communication, corto-video, documentari e reportage) prendendo spunti interdisciplinari dai temi “Ambiente e sostenibilità”, “Sana alimentazione”, “Recupero delle aree dismesse” .
I criteri per la valutazione presi in considerazione sono stati efficacia innovativa, chiarezza degli obiettivi, scelta degli strumenti, replicabilità, coinvolgimento e così via.
Per quanto riguarda il progetto dell’Ipsia la speranza è quella di sviluppare nelle stesse aziende, laboratori, artigiani, etc. un’etica e uno spirito virtuoso che li porti a sostenere sempre di più la causa ambientale e renderli sempre più consapevoli che sporcarlo equivale a sporcarsi!. Di conseguenza, l’aspetto propedeutico è stato anche quello di far conoscere ai ragazzi la fragilità e,nello stesso tempo, le potenzialità dell’ambiente in cui vivono.
La  premiazione si è svolta il giorno martedì nella sala Raffaello della Regione Marche, via Gentile da Fabriano, Ancona. La somma in premio  versata alla scuola vincitrice sarà utilizzata per acquisti utili all’Istituzione scolastica.

Alessandra Pierini
Alessandra Pierini
mamma di Riccardo ed Angelo e esperta di parole. La sua penna è una bacchetta magica, per questo il suo soprannome è “Stilo”. Trasforma l’attualità di Macerata e provincia in articoli e racconti avvincenti.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie