domenica, Giugno 16, 2024

Uno spettacolo su risorse e insidie del web,
il consiglio del questore:
«State vicino ai vostri figli»

MACERATA – In scena al “Lauro Rossi” la serata finale della terza edizione di “Tra palco e realtà” che ha coinvolto le scuole della provincia. Letta la lettera aperta del vescovo Marconi che si è complimentato per la lotta alla cannabis light

TraPalcoERealtà_LauroRossi_FF-20-650x434

I ragazzi e le ragazze sul palco durante lo spettacolo

(Foto Fabio Falcioni)

Il web è una enorme risorsa ma può essere molto insidiosa se non viene utilizzata nel modo giusto. «State vicini ai vostri figli, specialmente nel periodo dell’adolescenza». Questo il consiglio del questore di Macerata Antonio Pignataro l’altra sera al teatro Lauro Rossi, durante lo spettacolo finale del progetto “Tra palco e realtà”. Subito dopo l’intervento del capo della polizia , la dirigente della Digos Nicoletta Pascucci ha letto la lettera aperta che il vescovo Nazzareno Marconi ha indirizzato nei giorni scorsi proprio al questore per complimentarsi del lavoro che sta facendo per la lotta alla cannabis light.  Sul palco anche il vice sindaco Stefania Monteverde, il primo dirigente del Compartimento polizia postale e delle comunicazioni per le Marche Cinzia Grucci e Maria Assunta Evangelista dell’Area vasta 3 dell’Asur.

TraPalcoERealtà_LauroRossi_FF-1-650x434

Poi gli spettacoli. I ragazzi e le ragazze delle scuole della provincia hanno messo in scena le insidie della rete. I lavori finali sono il frutto di una serie di incontri formativi organizzati dai soggetti promotori (questura, polizia postale, Asur). Ha presentato lo spettacolo il comunicatore del Dipartimento dipendenze patologiche, Paolo Nanni. Coinvolti il “Cingolani” di Montecassiano con il corto-commedia La Luce della Consapevolezza, il “Manzoni” di Corridonia in scena con Be Your Self, il “Medi” di Porto Recanati con il divertente 0,1%, Storie di Dipendenza accompagnati dall’Associazione Saso insieme alla psicologa Federica Ascani e infine lo “Strampelli” di Castelraimondo con la rappresentazione dantesca Inferno in Rete.

A tutti i partecipanti sono state donate magliette e targhe ricordo.

 

TraPalcoERealtà_LauroRossi_FF-15-650x434

TraPalcoERealtà_LauroRossi_FF-19-650x434

TraPalcoERealtà_LauroRossi_FF-18-650x434

TraPalcoERealtà_LauroRossi_FF-17-650x434

TraPalcoERealtà_LauroRossi_FF-16-650x434

 

TraPalcoERealtà_LauroRossi_FF-14-650x434

TraPalcoERealtà_LauroRossi_FF-13-650x434

TraPalcoERealtà_LauroRossi_FF-12-650x434

TraPalcoERealtà_LauroRossi_FF-11-650x434

TraPalcoERealtà_LauroRossi_FF-10-650x434

TraPalcoERealtà_LauroRossi_FF-9-650x434

TraPalcoERealtà_LauroRossi_FF-8-650x434

TraPalcoERealtà_LauroRossi_FF-7-650x434

TraPalcoERealtà_LauroRossi_FF-6-650x434

TraPalcoERealtà_LauroRossi_FF-5-650x434

TraPalcoERealtà_LauroRossi_FF-4-650x434

TraPalcoERealtà_LauroRossi_FF-3-650x434

TraPalcoERealtà_LauroRossi_FF-2-650x434

Alessandra Pierini
Alessandra Pierini
mamma di Riccardo ed Angelo e esperta di parole. La sua penna è una bacchetta magica, per questo il suo soprannome è “Stilo”. Trasforma l’attualità di Macerata e provincia in articoli e racconti avvincenti.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie