lunedì, Luglio 22, 2024

Nuova aula multimediale
in memoria di Alberto Sabbatini

CIVITANOVA - Taglio del nastro nella scuola primaria di San Marone. La preside Mirella Paglialunga ha ricordato il collega scomparso nel 2013: «Ha fatto capire a tutti l’importanza della tecnologia e dell’innovazione, in un periodo in cui esse non erano un obbligo»

aula-multimediale-scuola-istituto-via-tacito-civitanova-FDM-6-650x434

di Valentina Cannone (foto di Federico De Marco)

Nuova aula multimediale per la scuola primaria San Marone a Civitanova. Un momento di festa ma anche di ricordo e commozione per il maestro Alberto Sabbatini, che non c’è più dal 2013 a causa di una malattia. E’ proprio a lui infatti che oggi la scuola ha voluto intitolare la nuova aula.

aula-multimediale-scuola-istituto-via-tacito-paglialunga-sabbatini-civitanova-FDM-4-650x433-300x200Mirella Paglialunga, preside dell’istituto, per anni ha affiancato Alberto Sabbatini, fino a pochi giorni prima della scomparsa, nell’importante compito di innovare e garantire sempre a tutti gli alunni e le alunne che hanno frequentato la scuola la migliore istruzione e le migliori attenzioni possibili. «Premetto che oggi non deve essere una giornata triste, ma una giornata allegra, per cui cercheremo di lasciare da parte, se riusciamo, la commozione – ha detto Paglialunga –. Ho iniziato a lavorare con Alberto nel 1991. Abbiamo “costruito” questa scuola insieme ad altre colleghe e colleghi. Alberto aveva una grande passione, che era la multimedialità, e ha passo passo fatto capire a tutti l’importanza della tecnologia e dell’innovazione, in un periodo in cui esse non erano un obbligo».

aula-multimediale-scuola-istituto-via-tacito-civitanova-FDM-3-650x434-300x200La preside ha poi passato la parola alla vedova Sabbatini, Ellida Savoretti: «Mio marito aveva la vocazione, ci sono tantissimi bravi insegnanti, ma c’è un gruppo ristretto che ha una marcia in più. Lui aveva una predisposizione particolare. Non avrebbe voluto fare altro e non aveva ambizione di fare altro». Anche il fratello Nando Sabbatini è intervenuto, ringraziando tutti per questo omaggio al fratello defunto. Una band composta dai ragazzi della scuola secondaria Mestica hanno poi cantato e suonato le canzoni “Sweet Child O’ Mine” dei Guns n’ Roses e “Morirò da Re” dei Maneskin. A intervenire poi Patrizia Galliano che all’interno dell’istituto si occupa dell’innovazione didattica: «L’informatica è “entrata” nella nostra scuola nel 1985 con il nuovo “Piano Nazionale per l’informatica” e ad oggi siamo in grado di avere in tutte le classi un computer portatile, tablet e tantissimi altri mezzi. La tecnologia è un mezzo potente. Quindi è sempre importante ricordare ai bambini la famosa frase di Umberco Eco: il mezzo multimediale è uno strumento nelle nostre mani, gli artefici siamo noi». In chiusura ha preso parola il presidente del consiglio d’Istituto Matteo Iualè per i ringraziamenti finali e poi, insieme alla preside, ha tagliato il nastro inaugurando così la nuova aula multimediale della scuola Scuola Primaria San Marone, intitolata al maestro Alberto Sabbatini.

aula-multimediale-scuola-istituto-via-tacito-civitanova-FDM-2-650x434

aula-multimediale-scuola-istituto-via-tacito-civitanova-FDM-5-650x434

aula-multimediale-scuola-istituto-via-tacito-paglialunga-civitanova-FDM-1-650x433

 

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie