martedì, Luglio 16, 2024

«Donare è meglio
che restare appollaiati sul divano»

CAMERINO - I bambini e le bambine della classe 5a della scuola elementare “Salvo d’Acquisto” raccontano la loro visita all'Avis cittadina

bambini_avis_camerino
Alunni e alunne della 5a in visita all’Avis

Alcuni bambini e bambine della scuola elementare di Camerino hanno fatto visita all’Avis Camerino. Ecco come hanno raccontato in una lettera quello che è avvenuto mercoledì 20 marzo.

«Noi bambini e bambine della classe 5^ della scuola elementare “Salvo d’Acquisto” di Camerino, mercoledì 20 Marzo, accompagnati dalle maestre Carla e Marina, siamo andati nella sede dell’ A.V.I.S comunale di Camerino.

Appena arrivati, ci hanno accolto il presidente Massimiliano Monari, il vicepresidente Sergio Mancinelli e il dottor Guerrini. Subito ci hanno fatto vedere la sala dove si dona il sangue e il nostro compagno Federico, si è reso disponibile a sedersi sopra una di quelle poltrone per farci vedere come funziona la donazione e ci hanno anche spiegato che in caso di complicazioni, la poltrona si reclina dalla parte della testa. Oltre alla dimostrazione, abbiamo visto anche dei video sulla storia dell’AVIS: – Perché donare! e – Il sistema del sangue e i motivi per cui non si può donare”. Per salutarci, inoltre, ci hanno donato un puzzle a testa e dei libri.

È stato per noi molto interessante e, in questa bellissima giornata, abbiamo compreso che donare è molto meglio che rimanere seduti “appollaiati” sul divano. Ricordiamo che la donazione può salvare molte vite e fa molto bene al cuore. Per concludere invitiamo tutti gli adulti, compresi i nostri genitori, a diventare donatori di sangue».

L’AVIS comunale di Camerino ringrazia tutti i bambini e le bambine della classe 5^ elementare del “Salvo D’Acquisto” e ricorda a tutti i lettori che è possibile donare tutti i giovedì dalle 8 alle 11 nella sede AVIS in Loc. Caselle a Camerino.

Alessandra Pierini
Alessandra Pierini
mamma di Riccardo ed Angelo e esperta di parole. La sua penna è una bacchetta magica, per questo il suo soprannome è “Stilo”. Trasforma l’attualità di Macerata e provincia in articoli e racconti avvincenti.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie