venerdì, Luglio 19, 2024

Visita in questura
per studenti e studentesse di Taicang

MACERATA - Nell'ambito del gemellaggio con alcune scuole cittadine, gli ospiti hanno chiesto di conoscere più da vicino l'attività della polizia

studenti_taican_questura-1-1024x683

Visita in questura degli studenti e delle studentesse cinesi. Il questore Antonio Pignataro ha accolto la richiesta di una classe di ragazzi e ragazze  provenienti dalle scuole di Taicang, gemellate con il liceo Classico Linguistico e con il liceo Artistico di Macerata: volevano conoscere il lavoro della polizia più da vicino. Una visita che nasce da un protocollo di collaborazione sottoscritto tra Macerata e Taicang, che negli scorsi anni ha portato i ragazzi e le ragazze nel nostro capoluogo dove, oltre ai siti culturali, hanno avuto modo di visitare anche le sedi di vari enti e di incontrare il personale impiegato. Ieri mattina 15 ragazzi e ragazze che hanno tra i 14 e i 15 anni hanno visitato la questura, accompagnati da insegnanti e dal vice sindaco Stefania Monteverde.

studenti_taican_questura-2-1024x683 Ad accoglierli il capo di gabinetto, Edoardo Polce, che ha accompagnato i ragazzi e le ragazze in un percorso preparato per l’occasione attraverso il quale hanno potuto conoscere vari aspetti dell’attività della polizia: dal poligono di tiro, alle attività del reparto cinofili della polizia: è stato mostrato loro come avvengono i controlli antidroga, antiesplosivo, e come si lavora nei servizi di ordine pubblico e di cattura di persone pericolose. Infine, i giovani studenti e studentesse  hanno assistito ad una dimostrazione da parte di agenti della Scientifica che hanno mostrato l’attività posta in essere e le attrezzature utilizzate in occasione dell’intervento nel luogo dove è stato commesso un reato. I ragazzi e le ragazze sono rimasti due ore in questura e alcuni di loro si sarebbero decisi a fare il poliziotto una volta diventati grandi.

studenti_taican_questura-4-1024x683 studenti_taican_questura-3-1024x683

Alessandra Pierini
Alessandra Pierini
mamma di Riccardo ed Angelo e esperta di parole. La sua penna è una bacchetta magica, per questo il suo soprannome è “Stilo”. Trasforma l’attualità di Macerata e provincia in articoli e racconti avvincenti.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie