domenica, Luglio 14, 2024

Lex, il nuovo maresciallo dei carabinieri

MACERATA - Il Comando provinciale, sempre vicino ai più piccoli, ha realizzato delle locandine con il leone protagonista della campagna nazionale. Le vignette affrontano tematiche che rigiardano bambini e bambine, ragazzi e ragazze

locandine_carabinieri

Il Comando Provinciale Carabinieri di Macerata, attento alle problematiche che affliggono gli adolescenti e prendendo spunto da una campagna di sensibilizzazione promossa dal Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri per il sito www.carabinieri.it, ha realizzato alcune locandine, il cui protagonista Lex, un leone nei panni di un maresciallo dei Carabinieri, viene in aiuto ai ragazzi/ragazze coinvolti, loro malgrado, in situazioni spiacevoli.
leo_carabinieri5Le vignette affrontano tematiche che spaziano dai pericoli della rete al bullismo, offrendo uno spunto di riflessione sul difficoltoso cammino delle nuove generazioni, verso le quali l’Arma dei Carabinieri ha da sempre rivolto uno sguardo attento.
Le vignette, molto espressive e graficamente persuasive, corredate, tra l’altro, dal numero di emergenza 112 e dall’indirizzo internet su cui trovare tutte le informazioni che trattano argomenti di interesse, dando consigli utili, saranno diramate a tutte le scuole elementari e medie della provincia, volendo con ciò dare un concreto aiuto a quegli adolescenti che dovessero trovarsi in difficoltà e contestualmente trasmettere un messaggio di vicinanza, attraverso il quale l’Arma, mediante le sue secolari peculiarità, affianca costantemente l’agenzia educativa “scuola” nel percorso di crescita dei ragazzi.

leo_carabinieri leo_carabinieri2 leo_carabinieri4

Alessandra Pierini
Alessandra Pierini
mamma di Riccardo ed Angelo e esperta di parole. La sua penna è una bacchetta magica, per questo il suo soprannome è “Stilo”. Trasforma l’attualità di Macerata e provincia in articoli e racconti avvincenti.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie