sabato, Giugno 22, 2024

Cinture colorate
all’Open International di San Marino

CIVITANOVA - La trasferta del Karate-Kai, società del presidente Umberto Tocchetto, rappresentata da Alessandro Iesari, Andrea Trovellesi, Sofia Tornabene, e Alessio Tartufoli

 

Umberto-Tocchetto_Sofia-Tornambene_Alessio-Tartufoli_Alessandro-Iesari_Andrea-Trovellesi_-1-1024x614
Umberto Tocchetto, Sofia Tornambene, Alessio Tartufoli, Alessandro Iesari, Andrea Trovellesi

Una domenica sicuramente interessante e costruttiva per i ragazzi e le ragazze del club Karate-Kai Shotokan di Civitanova che domenica scorsa, hanno partecipato, al Multieventi Sport Domus di Serravalle, all’undicesimo Open International Karate di San Marino. Presenti atleti provenienti da tutta Italia. L’associazione è stata egregiamente rappresentata nelle categorie cinture colorate, da Alessandro Iesari esordiente Kg +75, 3° class, Andrea Trovellesi cat. cadetto Kg-63 3° class., Sofia Tornabene juniores Kg.-53 2^class., e Alessio Tartufoli juniores Kg.-55 1° class.  Al di fuori dei risultati, sicuramente buoni, è stata importantissima l’esperienza che questi giovani karateka hanno fatto, certamente un momento di crescita tecnica e umana. Se son rose fioriranno. Accompagnatore il presidente sociale Umberto Tocchetto. Il prossimo impegno per la società civitanovese è in programma per il 4 novembre, al palasport di Porto Recanati con il sesto trofeo di Karate giovanile – Csen Karate Marche. La squadra sarà composta da: Leonardo Rossi, Alessandro Pompili, Jolanda Bufalini, Emanuele Vairo, Cristian Girotti, Davide Paolini, Sara Lombardo, Tommaso Cappella, Francesco Salvucci, Alessandro Perugini, Riccardo Nasini, Nicolò Bartolucci, Filippo Pescini, Leonardo Polito, Irene Polito, Eugenio Coppari, Luca Lapponi, Fabio Polverigiani, Matteo Bruni, Alessandro Ramadoro, Matteo Miola.

 

 

Marco Cencioni
Marco Cencioni
è il nostro eroe dello sport. Appassionato di calcio, tocco sopraffino, difensore roccioso fuori e dentro il campo. Sulle sue spalle, sopra il numero 4 campeggia il nick name “Ceng”. Ha lo spirito dell’allenatore. Per lui ogni partita si gioca fino al fischio finale, non si arrende mai. Gira il mondo e la provincia per scovare i giovani campioni che diventeranno gli atleti del futuro.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie