martedì, Giugno 25, 2024

“Ragazzi svegliatevi”:
al “Ricci” lezione di vita
con il prete anticamorra

MACERATA - Don Luigi Merola protagonista dell'incontro con studenti e studentesse che ha spronato a riflettere sul loro progetto di vita che non può essere delegato ad altri

FOTO-1-MEROLA-1024x577

Ha toccato il cuore ma soprattutto la coscienza dei presenti la voce stentorea di don Luigi Merola che venerdì  ha parlato alle studentesse e agli studenti del primo biennio all’I.I.S. “Matteo Ricci” di Macerata.

Il fondatore della onlus per il recupero minorile “ ‘A voce d’ ‘e creature” – nata nel 2007 con sede a Napoli nella villa”Bambù “ confiscata al boss Brancaccio- si è rivolto alla platea con determinazione ed empatia, facendo riflettere gli adolescenti sulla necessità di un progetto di vita che non può essere né rimandato né delegato ad altri.

IMG_6422-1-768x1024
Noto come “il prete anticamorra”, Don Merola ha sottolineato veementemente l’esigenza dei nostri giovani di tornare a sognare, con la consapevolezza che solo formando in loro una coscienza critica, educando e scuotendoli dal torpore indotto anche dai media possono aprire gli occhi sul problema della diffusione delle droghe e sul dovere civile alla legalità.
«La scuola –  ha insistito don Merola –  deve essere vicina all’utenza non soltanto per trasmettere conoscenze e impartire contenuti ma per rinsaldare con forza il rispetto di se stessi e della vita che passa anche attraverso il sapere».FOTO-3-MEROLA-768x1024

Il dirigente scolastico Rita Emiliozzi ha evidenziato l’impegno di Don Luigi Merola in un contesto di degrado ed emergenza socio-culturale e ha aperto una due giorni di riflessione sui temi della devianza e della legalità, con la comunione di intenti di associazioni di volontariato unitesi in rete: Con Nicola oltre il deserto di indifferenza, La Rondinella, Insieme in sicurezza, CitaNo alla droga, Sentinelle del Mattino, Veder crescere con il dialogo.

Al grido di “ Ragazzi svegliatevi!” il Ricci ha vissuto un’esperienza unica di confronto e riflessione che proseguirà lungo l’imprescindibile percorso dell’educazione alla legalità, vera emergenza nella società della conoscenza.

FOTO-2-MEROLA-1024x577FOTO-4-MEROLA-1024x768

Alessandra Pierini
Alessandra Pierini
mamma di Riccardo ed Angelo e esperta di parole. La sua penna è una bacchetta magica, per questo il suo soprannome è “Stilo”. Trasforma l’attualità di Macerata e provincia in articoli e racconti avvincenti.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie