domenica, Giugno 23, 2024

Due classi del “Gentili” progettano l’app
per segnalare danni e pericoli al Comune

MACERATA - L'idea di studenti e studentesse dell'Istituto tecnico economico è tra le 5 finaliste di Letsapp, il concorso proposto dal Miur

s0-169x300La  cattiva manutenzione stradale è spesso causa di incidenti anche gravi, per prevenire danni a mezzi e persone gli studenti e le studentesse  dell’Ite “Gentili” di Macerata hanno inventato una app. Si chiama S@feRoad e permette di segnalare alle amministrazioni locali danni e pericoli in tempo reale. Grazie a un approccio collaborativo tra i cittadini, che li coinvolge e li rende utenti attivi e consapevoli, S@feRoad aiuta a risolvere i problemi legati alla manutenzione stradale evidenziandoli immediatamente: particolare attenzione è dedicata alle questioni relative alla disabilità e alla segnalazione di barriere architettoniche di intralcio alla viabilità dei diversamente abili. Uno dei punti di forza è il collegamento dell’app alla realtà aumentata che consente di verificare se il pericolo è già stato segnalato e quale sia lo stato attuale della segnalazione.
s3-169x300Gli studenti dell’Ite Gentili con S@feRoad sono  tra i 5 finalisti della seconda edizione  Letsapp, il progetto di Samsung e Miur rivolto agli studenti delle scuole secondarie italiane per la progettazione di una app sul tema della sicurezza.
Letsapp è un progetto ministeriale “ ideato per offrire un’occasione di crescita e di confronto, incoraggiandoli ad intraprendere attività ed esperienze nell’ambito della digitalizzazione, per valorizzarne lo spirito creativo e l’attitudine alla progettualità”. Lo scopo è rendere gli studenti italiani dei digital-makers, in grado di trasformare un’idea, una passione, un’intuizione in un progetto per la collettività.
s1-169x300Tra le 206 scuole partecipanti e i 420 progetti presentati è stato selezionato il lavoro presentato dagli studenti delle classi 4D Sistemi Informativi Aziendali e 4I Relazioni Internazionali per il Marketing dell’Ite Gentili di Macerata.
I cinque progetti finalisti selezionati si sfideranno in un appassionante Hackathon a Milano nei prossimi mesi.
L’esperienza laboratoriale presentata ha visto le seguenti fasi di sviluppo: formazione in classe; autoformazione online con conseguente certificazione; individuazione dell’idea da realizzare; valutazione della bontà della stessa attraverso raccolta di dati statistici; somministrazione di questionari; interviste e notizie di cronaca; progettazione dell’app individuando le finalità e i punti di forza in relazione a benchmark con app già presenti sul mercato; realizzazione del prototipo di app per tablet e smartphone in ambiente android; pianificazione di strategie di comunicazione e di digital marketing per la diffusione dell’app valutando il potenziale mercato locale, nazionale e internazionale.

s2-576x1024

 

 

Alessandra Pierini
Alessandra Pierini
mamma di Riccardo ed Angelo e esperta di parole. La sua penna è una bacchetta magica, per questo il suo soprannome è “Stilo”. Trasforma l’attualità di Macerata e provincia in articoli e racconti avvincenti.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie