giovedì, Giugno 20, 2024

«Possiamo stare a scuola un’ora in più?»
La richiesta di bimbi e bimbe
al sindaco Piermattei

SAN SEVERINO - Il primo cittadino ha visitato le classi prime delle elementari e delle medie e ha raccolto le emozioni dei più piccoli

san_severino_primo_giorno_scuola-2-1024x768
Il sindaco Piermattei alla mensa

Il sindaco di San Severino, Rosa Piermattei, ha fatto visita agli studenti e alle studentesse delle elementari e delle medie in occasione dell’apertura del nuovo anno scolastico per augurare un buon inizio a loro ma anche ai docenti, al personale e alle famiglie.

san_severino_primo_giorno_scuola-4-1024x576

«Sono passata sia all’apertura, prima del suono della campanella, che all’ora di pranzo, sapendo che i più piccoli erano radunati a mensa, per non disturbare più di tanto. Ho trovato comprensibilmente molto emozionato chi era al primo giorno di scuola ma devo dire che sono stata accolta da bambini e bambine felici e sorridenti. Ci sono stati alunni che mi hanno detto di aver vissuto oggi il giorno più bello della loro vita, altri che mi hanno chiesto se potevano restare un’ora in più rispetto al normale orario di lezione. Questo ha emozionato anche me. Ho augurato a tutti, insegnanti compresi ovviamente, un grosso in bocca al lupo da qui alla fine di questo anno scolastico».

san_severino_primo_giorno_scuola-5-1024x576

Ad accompagnare il primo cittadino settempedano alla visita nel nuovo plesso di via D’Alessandro e in quello di viale Bigioli anche il dirigente scolastico dell’Istituto comprensivo “Padre Tacchi Venturi”, professor Sandro Luciani.
san_severino_primo_giorno_scuola-1-1024x576

 

san_severino_primo_giorno_scuola-3-1024x576

 

 

Alessandra Pierini
Alessandra Pierini
mamma di Riccardo ed Angelo e esperta di parole. La sua penna è una bacchetta magica, per questo il suo soprannome è “Stilo”. Trasforma l’attualità di Macerata e provincia in articoli e racconti avvincenti.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie