martedì, Giugno 18, 2024

Salvare una vita,
in 40 al corso di rianimazione

CIVITANOVA - E' stato organizzato dall'Istituto di istruzione superiore “V. Bonifazi” in collaborazione con il Centro di Formazione Ali per la vita gruppo Ars Curandi

corso_rianimazione_bonifazi-2-1024x576
Un momento del corso

Avere la possibilità di salvare una vita con un corso fatto a scuola: è l’opportunità offerta  dall’Istituto di istruzione superiore “V. Bonifazi” che ha organizzato, in collaborazione con il Centro di Formazione Ali per la vita gruppo Ars Curandi di Civitanova, un corso di Rianimazione cardio-polmonare di base e Defibrillazione precoce per i maturandi e le maturande delle classi V° sez. A Turistico/Moda e sez. B Grafico Pubblicitario. Il corso, coordinato dal  professor Flavio Zallocco, ha coinvolto 40 ragazzi e ragazze e 6 insegnanti.

Gli studenti e le studentesse hanno mostrato molto interesse per gli aspetti tecnici e morali evidenziati durante le lezioni teorico-pratiche tenute dagli istruttori del Centro di Formazione.

corso_rianimazione_bonifazi-1-1024x576
Foto di gruppo con i partecipanti el epartecipanti

Durante il corso i partecipanti hanno acquisito le competenze di base (valutare se il soggetto è cosciente, se respira e ha segni vitali ed utilizzare il Defibrillatore Semi-Automatico Esterno Dae) per gestire nel migliore dei modi quelle situazioni di emergenza assoluta quali l’arresto cardiaco e l’ostruzione delle vie aeree, situazioni nelle quali l’intervento di chi è testimone all’evento potrebbe fare la differenza tra la vita e la morte, in attesa dei soccorsi sanitari.

«La formazione capillare dei nostri ragazzi  e ragazze – scrive la scuola – già in età scolare è indispensabile per la diffusione della cultura alla rianimazione cardio-polmonare ed alla defibrillazione precoce, competenze fondamentali per una società civile in cui ogni cittadino deve essere in grado di prestare soccorso competente e solidale in caso di necessità».

Alessandra Pierini
Alessandra Pierini
mamma di Riccardo ed Angelo e esperta di parole. La sua penna è una bacchetta magica, per questo il suo soprannome è “Stilo”. Trasforma l’attualità di Macerata e provincia in articoli e racconti avvincenti.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie