martedì, Luglio 23, 2024

Dipendenze patologiche,
ad Appignano la prevenzione è di casa

SCUOLA - Il problema è stato trattato con i ragazzi e le ragazze della scuola primaria e secondaria di I grado di Appignano in una serie di attività formative e informative promosse dall'amministrazione

foto-1-carabinieri-scuola-2018-1024x768
Una delle classi che hanno partecipato al progetto

Alcol, droghe, gioco d’azzardo, dipendenza digitale bullismo e cyber bullismo. Argomenti che sono stati affrontati con i ragazzi e le ragazze della scuola primaria e secondaria di I grado di Appignano in una serie di attività formative e informative promosse dall’amministrazione e dal sindaco Osvaldo Messi.

Sta giungendo al termine il percorso formativo durato tutto l’anno scolastico. Molteplici gli argomenti trattati sia con lezioni frontali che con laboratori: “Cosa sai dell’alcol?” con la dottoressa Valeria Cegna dell’associazione Glatad, droghe e conseguenze neurologiche con il dottor Cannella del DDP e Ass. Anglad. Sicurezza stradale, bullismo e cyberbullismo affrontati dal maresciallo Proietti e dal vicemaresciallo Mastrantoni della stazione dei carabinieri di Appignano. Corretto uso dei social network, dipendenza digitale, vantaggi e pericoli della rete e sicurezza informatica affrontato dall’associazione RED il cui presidente è l’ispettore Daniele della polizia postale. Emoji Me con operatori del Dipartimento Dipendenze Patologiche di Macerata.

foto-dott.Cannella1sostanze-scuola-2018-1024x768
Il sindaco Messi sottolinea l’importanza dell’iniziativa: “Non possiamo rimanere indifferenti a certe problematiche, i ragazzi e le ragazze sono il nostro futuro, è importante creare una rete che li guidi e li supporti e per questo ringrazio tutte le istituzioni che ci aiutano a perseguire questo obiettivo”
Si rivolge ai genitori il consigliere Natascia Compagnucci con delega alle problematiche dell’età evolutiva: “la prevenzione di comportamenti a rischio riguardo alcol, droghe e altre moderne forme di dipendenza è una priorità assoluta, è importante informare i ragazzi e le ragazze e aiutarli a sviluppare un pensiero critico su queste tematiche, ed è altrettanto importante che i genitori riprendano il “loro ruolo” con maggiore consapevolezza”.

foto-carabinieri-scuola-2018-1024x768
Continuerà l’attività dell’amministrazione Comunale con un full immersion di 3 giorni aperto a tutti: 25-26-27 maggio “Tutta scena nell’era digitale”, “Villaggio cittadinanza digitale” in cui ci saranno corsi di formazione framework europeo della sicurezza e il GDPR, sicurezza informatica, normative sulla privacy, spettacoli, laboratori di manualità, stand informativi, aperitivo digitale, quiz e giochi. Grazie alla collaborazione dell’Ass. RED del DDP AV3. Continuerà la prevenzione per contrastare il fenomeno delle dipendenze inviando a tutte le famiglie un opuscolo informativo su varie tematiche.

Alessandra Pierini
Alessandra Pierini
mamma di Riccardo ed Angelo e esperta di parole. La sua penna è una bacchetta magica, per questo il suo soprannome è “Stilo”. Trasforma l’attualità di Macerata e provincia in articoli e racconti avvincenti.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie