sabato, Luglio 20, 2024

Sculture sui fusti degli alberi tagliati,
il parco si trasforma

USSITA - Gli incisori arrivati dalla Valtellina hanno realizzato un gufo sornione, uno scottaiolo goloso, uno gnomo col cappello, una Madonna che prega, un tulipano e un cuore nella roccia

sculture_legno_ussita-3-650x488
Le sculture nel parco di Ussita
sculture_legno_ussita-10-220x400
Lo scoiattolo

di Francesca Marsili

 

I fusti degli alberi tagliati dopo il terremoto del 2016 diventano sculture grazie alla magia degli intagliatori della Valtellina e il parco  si veste di nuovo.

Dopo aver, nel luglio dello scorso anno, ampliato e fatto rinascere il parco giochi di Pratolungo di Ussita regalando altalene, casette in legno, percorsi e scivoli (grazie a 12mila euro raccolti attraverso iniziative solidali), una delegazione di circa 30 persone del Comune di Villa di Tirano in provincia di Sondrio, capitanata dal sindaco Franco Maranelli, è discesa ancora una volta ai piedi del Monte Bove per portare nuovi aiuti economici, prodotti locali e stavolta anche degli artisti d’eccezione. In questa occasione infatti, ad accompagnare il gruppo c’era l “Associazione Valtellina Intagliatori” che ha realizzato sculture in legno ricavate dai tronchi rimasti all’interno del parco dopo che le piante erano state tagliate per questioni di sicurezza dopo gli eventi sismici del 2016.
Bonariamente armati di roboanti motoseghe dalla lame sottilissime utilizzate come fossero scalpelli, sotto gli occhi strabiliati dei bambini e delle bambine, 6 artisti incisori hanno modellato in poco più di un giorno, dieci fusti dell’ altezza di un metro e sessanta dando forma a delle vere e proprie opere d’arte lignee.
Ora nel parco si alternano un gufo sornione, uno scottaiolo goloso, uno gnomo col cappello , una Madonna che prega, un tulipano, un cuore nella roccia e dopo l’accorata richiesta di un cittadino ussitano fatta proprio agli intagliatori, ora Ussita, seppur incisa nel legno ha di nuovo la sua “Torre del cimitero” ( in passato vecchia Torre di guardia del Castello) crollata a seguito delle scosse del 2016 e che era per la comunità locale, simbolo di un legame con chi non c’è più.

sculture_legno_ussita-5-300x400
Uno degli intagliatiori al lavoro

Bresaola igp, formaggi e salumi tipici dalla Valtellina per tutti, grandi e piccini al termine di una giornata di arte e divertimento e la consegna alla “Pro Loco Ussita 7.1” attraverso le mani del sindaco di Villa di Tirano Maranelli e Daniela Morelli, la delegazione ha consegnato alla 3mila euro raccolti durante la spaghettata solidale villasca avvenuta nelle scorse settimane, con la finalità di investirli per arricchire il parco giochi di ulteriore materiale a scopo ludico e didattico.  Una solidarietà che non si spegne, anzi prosegue nel segno di cuori generosi e di un “patto l’amicizia ” che si rafforza di volta in volta, segno tangibile che la solidarietà quando è autentica non cessa mai di rigenerarsi.

 

sculture_legno_ussita-2-650x488
Il parco prima dell’arrivo degli intagliatori

 

sculture_legno_ussita-9-435x650

sculture_legno_ussita-8-366x650

sculture_legno_ussita-6-622x650

sculture_legno_ussita-7-358x650

sculture_legno_ussita-4-366x650

sculture_legno_ussita-1-358x650

Alessandra Pierini
Alessandra Pierini
mamma di Riccardo ed Angelo e esperta di parole. La sua penna è una bacchetta magica, per questo il suo soprannome è “Stilo”. Trasforma l’attualità di Macerata e provincia in articoli e racconti avvincenti.

Articoli correlati

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie