lunedì, Giugno 24, 2024

Al via il laboratorio
“Piccole farfalle crescono”

TOLENTINO - La prima fase del progetto è rivolta a cinque ragazzi con disabilità, dagli 8 ai 14 anni, saranno ospitati all’interno di un'aula dell’istituto comprensivo Lucatelli

IMG_7142-650x366
Alcuni degli oggetti creati

Al via il progetto di laboratori creativi “Piccole farfalle creano”. Lo start il 13 dicembre alle 16,30, a Tolentino. Il progetto mira soprattutto a contrastare l’emarginazione della persona con disabilità, i laboratori hanno infatti diverse finalità: offrire ai partecipanti una struttura permanente di riferimento mediante la realizzazione di laboratori specifici per attività manuali, espressive e ricreative; favorire la socializzazione e l’interazione sociale con particolare attenzione allo sviluppo di capacità relazionali e di comunicazione con i coetanei; sviluppare capacità creative e comunicative e nello stesso tempo offrire momenti collettivi di gioco e divertimento. La prima fase del progetto è rivolta a cinque bambini e ragazzi con disabilità dagli 8 ai 14 anni, saranno ospitati all’interno di una aula dell’istituto comprensivo Lucatelli di Tolentino dove realizzeranno laboratori di cucina; di attività ludico espressive; di pittura con manipolazione di materiale povero e di riciclo.

IMG_7146-366x650Gli appuntamenti avranno la durata di un’ora e la cadenza di due incontri settimanali, oltre ai genitori che svolgeranno i laboratori con i loro bambini saranno presenti educatori sociali per il supporto, sostegno e coordinamento dei ragazzi al fine di ottenere percorsi personalizzati per lo sviluppo delle capacità e potenzialità di ogni individuo. Il progetto è stato fortemente voluto dalla volontaria Avulss Patrizia Intili e sostenuto dalla stessa associazione di volontariato che si è spesa per permetterne la realizzazione, primo su tutti il presidente Gioacchino De Angelis. Grazie alla sensibilità di alcuni genitori, della dirigente scolastica dell’istituto comprensivo Lucatelli, Mara Amico, e di alcuni sponsor locali come “Cartoleria Mafalda” “Parrucchieria Michela”, “Ortopedia Marcelletti”, “Ivana Borse” il progetto si inserisce all’interno di un quadro più complesso di azioni ed interventi a sostegno della disabilità, per incentivare la socializzazione e l’integrazione all’interno di spazi e luoghi differenti dall’ambito familiare.

 

IMG_7144-650x366

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie