giovedì, Giugno 13, 2024

Dieci piccoli sportivi
al campus Coni
grazie alla solidarietà di Ferrara

ALTRUISMO INTELLIGENTE - L'associazione "Ruota libera" ha offerto una settimana ad alcuni ragazzi e ragazze di San Severino. L'assessore allo Sport Paolo Paoloni: "Si tratta di un progetto di educazione molto interessante"

 

san-severino-ospitalità-sportivi-4-300x169

 

Prima una donazione al Comune, ora una settimana di ospitalità offerta a dieci ragazzi e ragazze di San Severino dagli 11 ai 14 anni. La solidarietà torna a viaggiare sui pedali grazie all’associazione “Ruota Libera”. Si tratta di una squadra ciclistica di Masi Torello, in provincia di Ferrara, che nelle scorse settimane aveva consegnato, tramite il referente Riccardo Tosi, una somma in denaro al comune di San Severino per aiutare la popolazione colpita dal terremoto. In questi giorni il sodalizio ha aderito al “Progetto ospitalità”, curato dal Coni e in corso di svolgimento nell’Educamp residenziale Emilia Romagna all’Holiday village Florenz del lido degli Scacchi, offrendo completa accoglienza a dieci giovani settempedani, d’età compresa fra gli 11 e i 14 anni, appartenenti a diverse società sportive. Sono partiti sabato e torneranno dopo una settimana.

san-severino-ospitalità-sportivi-2-300x161All’iniziativa partecipano attivamente anche l’amministrazione comunale di Masi Torello, rappresentata dal sindaco Riccardo Bizzarri, e il Panathlon club di Ferrara che ha presentato l’evento nel corso di un pubblico incontro al quale hanno preso parte anche l’assessore comunale allo Sport di San Severino, Paolo Paoloni, i sindaci di Comacchio e Masi Torello, il presidente del Coni regionale dell’Emilia e i referenti del team “Ruota Libera”. “Con questa iniziativa – spiega Paoloni – si rinsaldano i rapporti, già molto forti, che abbiamo con la squadra ciclistica di Masi Torello che è arrivata fino a San Severino nelle scorse settimane per consegnare un aiuto in denaro a favore dei terremotati. Il “Progetto solidarietà” interessa sei ragazze e quattro ragazzi di San Severino che, tramite l’associazione San Severino Volley, sono stati coinvolti nell’iniziativa. Si tratta di un progetto di educazione allo sport che personalmente reputo molto interessante”. Accogliendo gli amici dell’associazione “Ruota Libera” in città il sindaco di San Severino, Rosa Piermattei, aveva avuto parole di elogio e riconoscenza: “L’idea della bicicletta come simbolo di ripartenza credo sia emblematica in questo nostro percorso di ritorno verso la vita normale – aveva sottolineato il primo cittadino settempedano, per poi aggiungere – Stiamo spingendo con grande fatica sui pedali perché siamo desiderosi di raggiungere un traguardo importante nel più breve tempo possibile. Sappiamo che non è facile ma sappiamo anche di essere sostenuti da molte persone e di correre con i colori di una comunità unita e coesa”.

san-severino-ospitalità-sportivi-3-1024x774

 

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie