domenica, Giugno 16, 2024

Gli esordienti della Settempeda
trionfano a Verona

CALCIO GIOVANILE- La formazione guidata da mister Luca Rossi ha conquistato la coppa messa in palio per il Torneo dell’Amicizia che è stato organizzato anche grazie alla collaborazione delle due più importanti società calcistiche della cittadina veneta, Chievo e Hellas

Sono tornati da Verona con il trofeo in mano gli Esordienti 2005 guidati da mister Luca Rossi. I giovani calciatori della Settempeda hanno conquistato la coppa messa in palio per il Torneo dell’Amicizia che è stato organizzato anche grazie alla collaborazione delle due più importanti società calcistiche della cittadina veneta, Chievo e Hellas. Le due società che militano in serie A hanno fatto dei doni ai ragazzi biancorossi, abbigliamento e altro materiale per l’attività sportiva, oltre ad averli accompagnati a visitare il centro sportivo dove si allenano le loro formazioni giovanili. La partecipazione della squadra Esordienti 2005 è nata da un invito ricevuto da una Onlus locale che ha raccolto fondi per fare beneficenza per le zone colpite dal terremoto. Tornando all’aspetto prettamente agonistico, la Settempeda ha fatto molto bene disimpegnandosi al meglio nelle due partite giocate. La prima sfida contro il Borgo Trento Verona, ha portato una convincente vittoria per 3-2 (Potetti doppietta, Codoni); nell’altro match, contro il Santa Lucia di Piave, è venuto fuori un pareggio per 1-1(Potetti) che ha portato alla serie dei rigori dove la Settempeda ha avuto la meglio (Potetti, Cruciani, Rialti-Scattolini, Rogani, Codoni) con punteggio finale di 5-4. Queste ottime prestazioni sono valse il successo nel torneo e la conquista del trofeo per la gioia dei giovani calciatori, dello staff e degli accompagnatori al seguito che hanno alla fine giustamente festeggiato in campo per l’importante risultato ottenuto.

Marco Cencioni
Marco Cencioni
è il nostro eroe dello sport. Appassionato di calcio, tocco sopraffino, difensore roccioso fuori e dentro il campo. Sulle sue spalle, sopra il numero 4 campeggia il nick name “Ceng”. Ha lo spirito dell’allenatore. Per lui ogni partita si gioca fino al fischio finale, non si arrende mai. Gira il mondo e la provincia per scovare i giovani campioni che diventeranno gli atleti del futuro.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie