venerdì, Maggio 24, 2024

Stop alla fuga di cervelli,
il progetto della Tecne90

MONTELUPONE - L'azienda specializzata nella progettazione e la produzione di stampi incontra gli studenti e le studentesse del liceo classico Giacomo Leopardi di Macerata ed evidenzia l'avanguardia di alcune imprese del territorio, come la Nuova Simonelli di Belforte

WLEP1342-325x217
Gli studenti del liceo classico Giacomo Leopardi di Macerata insieme ai responsabili della Nuova Simonelli

 

Aziende e ingegneri di livello internazionale, opportunità di lavorare in settori all’avanguardia della tecnica e tanta pratica: tutto a pochi chilometri da casa. L’azienda Tecne90 di Montelupone, specializzata nella progettazione e la costruzione degli stampi e nello stampaggio di materie plastiche, vuole fermare la fuga di cervelli e per farlo si è resa protagonista di un’iniziativa che ha coinvolto l’Associazione italiana lean managers (Ailm, ovvero il gruppo di riferimento nazionale per i professionisti del miglioramento di ogni settore lavorativo) e il liceo classico Giacomo Leopardi di Macerata. Secondo Carlo Rogante, uno dei titolari dell’azienda Tecne90 di Montelupone, gli studenti hanno bisogno di «un orientamento che non sia solo basato su motivazioni e su conoscenze esoteriche, ma finalizzato a scoprire le realtà del nostro territorio. Così da non essere costretti ad andare in Inghilterra per fare stage senza essere pagati».  Come spiegato ai ragazzi che hanno visitato la Tecne90, spesso in Italia «manca solo l’organizzazione metodologica» spiega Rogante. Con più attenzione su questo aspetto «si potrebbe evitare che gli ingegneri gestionali scappino all’estero per trovare lavoro, dove vengono pagati poco». Il progetto della Tecne90 basato sul costruire nei più giovani una chiara consapevolezza delle opportunità presenti nel territorio ha trovato il consenso del professore Adriano Menchi del liceo Leopardi. Insieme agli studenti della scuola e ai responsabili dell’azienda di Montelupone, il professore si è diretto alla Nuova Simonelli di Belforte, azienda leader nel settore delle macchine del caffè. «I ragazzi si sono molto appassionati – evidenzia Rogante – e hanno conosciuto una metodologia all’avanguardia che, tra le altre cose, si occupa anche del benessere del lavoratore».

 

Leonardo Giorgi
Leonardo Giorgi
Affacciato dal Balcone delle Marche, Leo osserva il territorio maceratese per raccontare tutte le curiosità più interessanti e dare una mano a chiunque sia in difficoltà. Non dorme mai, ed è disponibile notte e giorno per la squadra e per le persone che chiedono il suo aiuto. É chiamato il “Marziano” perchè si rifugia spesso sullo spazio, per non farsi trovare dai potenti che prende in giro. Instancabile scrittore, i suoi unici punti deboli sono i videogiochi Nintendo e la musica rock. Prima di fare il giornalista era un famoso allenatore di Pokémon.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie