sabato, Giugno 22, 2024

Con “Cikibom”
anche i bebè imparano a leggere

CIVITANOVA - Il comune ha aderito a un'iniziativa di Nati per leggere. A tutti i bimbi nati nel 2016 e a quelli che nasceranno nel 2017 verrà consegnato un testo e un cd per l'approccio al testo e alla musica

il-mio-primo-libro-silenzi-pipponzi-civitanova-4-650x434
Da sinistra Lucia Tubaldi, Giulio Silenzi, Simona Carassai, Marco Pipponzi

il-mio-primo-libro-civitanova-3-400x267di Laura Boccanera

(foto Federico De Marco)

C’è un momento magico nella vita di ogni bambino, la scoperta del primo libro. Non un semplice gioco o oggetto come gli altri, il libro fin dall’infanzia diventa momento di scoperta e di sviluppo. Ed è per questo che l’assessorato alla cultura di Civitanova insieme con la biblioteca Zavatti ha voluto intraprendere un’iniziativa chiamata “Il mio primo libro”. Il 1 aprile ad ogni nuovo nato nel 2016 e ai bambini che nasceranno nel 2017 verrà donato dall’amministrazione comunale “Cikibom” un libro sonoro che insegna ai genitori come approcciare al suono e alle parole del racconto e che sviluppa nel neonato la predisposizione all’ascolto. L’iniziativa è stata presentata questa mattina in biblioteca dal presidente Marco Pipponzi, dall’assessore alla cultura Giulio Silenzi, dalla vicepresidente cooperativa Era Simona Carassai e dalla referente del progetto Nati per leggere Lucia Tibaldi. «Il libro è uno strumento di crescita importante – ha detto il presidente Pipponzi – per questo nell’ambito del progetto Nati per leggere abbiamo pensato di coinvolgere i neonati e i nascituri e donare il primo libro, sperando che possa essere viatico per un approccio alla lettura anche negli anni a venire». Il dono del libro si inserisce in una serie di progetti già avviati dalla biblioteca a sostegno della genitorialità e di vicinanza alla lettura già nella pancia della mamma. In questo periodo infatti sono in corso le letture per bambini da zero a sei anni e d’estate riprenderanno le notti dei racconti. Inoltre da due anni è attivo il servizio di baby pit stop che consente alle mamme di poter allattare e cambiare i propri piccoli in un angolo della biblioteca. «Ci teniamo molto a queste attività – ha sottolineato la Carassai – abbiamo acquistato tutta la bibliografia indicata dal progetto nazionale di Nati per leggere e oltre al libro distribuiremo ai nuovi nati anche la baby tessera che consentirà ai piccoli di accedere al prestito bibliotecario». «Così come piantiamo un albero per ogni nuovo nato, così abbiamo deciso di donare un libro alla nascita per coinvolgerei genitori nella relazione coi neonati attraverso uno strumento in più – ha detto Silenzi – veicolo di apprendimento e conoscenza». In questi giorni stanno arrivando nelle case gli inviti: la cerimonia per la consegna di “Cikibom” e della baby tessera è per il 1 aprile alle ore 10.30 alla biblioteca Zavatti.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie