sabato, Luglio 20, 2024

Melissa Mogliani è un fulmine,
seconda al meeting “Ai confini delle Marche”

PROMESSA - La giovane portacolori dell'Atletica Recanati medaglia d'argento nell'incontro riservato alla categoria Cadette che ha visto scendere in gara le più forti speranze di Abruzzo, Molise, Puglia, Campania, Emilia Romagna, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Basilicata, Umbria, Marche, San Marino e provincia di Trento

Non delude le aspettative la giovane sprinter dell’Atletica Recanati Melissa Mogliani nell’incontro riservato alla categoria Cadette “Ai confini delle Marche” che ha visto scendere in gara le più forti speranze di Abruzzo, Molise, Puglia, Campania, Emilia Romagna, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Basilicata, Umbria, Marche, San Marino e provincia di Trento. Sul filo di lana dei 60 metri è stata battuta solo da Alessia Cappabianca (Lazio) che per farlo ha dovuto ottenere il primato personale mentre per la leopardiana si tratta del secondo crono di sempre, 7″79, a soli due centesimi dal suo recente record Regionale (leggi l’articolo). Non paga poi la biancoverde ha contribuito all’argento nella staffetta 4×200 che ha visto di nuovo il Lazio primeggiare sulle Marche. Terminata questa attività indoor l’obiettivo della giovane promessa, allenata dal tecnico Alessandro Rovati, si sposta sulla pista: fra poco più di un mese inizierà la stagione agonistica all’aperto.


Marco Cencioni
Marco Cencioni
è il nostro eroe dello sport. Appassionato di calcio, tocco sopraffino, difensore roccioso fuori e dentro il campo. Sulle sue spalle, sopra il numero 4 campeggia il nick name “Ceng”. Ha lo spirito dell’allenatore. Per lui ogni partita si gioca fino al fischio finale, non si arrende mai. Gira il mondo e la provincia per scovare i giovani campioni che diventeranno gli atleti del futuro.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie