venerdì, Giugno 14, 2024

Bibliobus e laboratori,
“Giocare per ricostruire” con Arci

Dopo il successo della prima fase proseguono le attività nelle zone colpite dal sisma. Massimiliano Bianchini: «Stiamo ricreando il senso della comunità»

arci-4-400x300
Il blibliobus portato da Arci nelle zone terremotate

Prosegue con successo “Giocare per Ricostruire”, il progetto pensato e realizzato da Arci Macerata per il sostegno ludico e psicologico ai bambini residenti nelle zone colpite dal terremoto. Da dicembre con il sostegno dell’associazione francese Secours Populaire Arci Macerata ha programmato e realizzato una serie di incontri a San Ginesio, Camerino, Tolentino e San Benedetto, pensati e costruiti per riempire gli spazi e i tempi della quotidianità precaria dei bambini. L’iniziativa è partita, letteralmente, con il lungo viaggio del Bibliobus dell’Arci proveniente da L’Aquila che ha portato insieme ai libri ai bambini e alle famiglie, anche il senso della ricostruzione. Si sono elaborate una serie di iniziative strutturate sui temi del riciclo, del riuso, degli orti urbani, del teatro, del cinema, dell’interazione ludica condotte dai volontari del comitato provinciale con l’aiuto di registi, attori, musicisti, giocolieri.

giocare-per-ricostruire
Attività ludiche e ricreative per i bambini delle zone terremotate

A queste si uniscono i laboratori teatrali del teatro Rebis e agli incontri di teatralità attivi con l’attrice Francesca Rossi Brunori. Le attività, che è possibile consultare sulla pagina facebook dell’Arci provinciale continueranno anche a febbraio. «C’è molta soddisfazione per le attività fin qui svolte – dice il presidente di Arci Macerata Massimiliano Bianchini – Partendo dai bambini, l’Arci vuole ricreare il senso della comunità nei territori colpiti. La seconda parte del progetto, che sta iniziando proprio in questi giorni, vedrà protagonisti anche gli adulti sul tema della comunità e della vita sociale. C’è bisogno di porre il problema della ricostruzione tenendo presenti anche realtà ed associazioni che tengano unito il territorio con le loro attività quotidiane. Questo è un tema su cui ci stiamo confrontando con la Regione che ci vedrà impegnati in progetti comuni con le Università di Macerata e Camerino, e sul quale stiamo lavorando assieme a Secours Populaire».

rci-2-400x300
Uno dei laboratori teatrali a cura di Teatro Rebis

 

Proprio una delegazione dell’associazione francese, che ha voluto donare il suo contributo a queste attività e che sta mettendo a disposizione nuovi fondi derivanti da ulteriori donazioni, in settimana sarà protagonista di una serie di incontri a Perugia, con i Gal Sibilla e con le Comunità Montane. Sabato 11 febbraio con la commissione nazionale Arci “Stili di vita e beni comuni”, per la quale interverranno il Presidente Filippo Sestico ed il Vicepresidente Lino Salvatorelli. Il direttivo provinciale Arci, inoltre, accoglie tre nuovi membri che si occuperanno proprio di progettazione Milenia Zucconi, Valentina Stefàno e Giulia Messere.
rci-3-650x434

http://www.cronachemaceratesi.it/junior/2016/12/24/giocare-per-ricostruire-arriva-il-bibliobus/11594/

 

Claudio Ricci
Claudio Ricci
vive sempre sul pezzo. Armato di microfono corre da tutte le parti per raccogliere interviste. Parla con tutti i politici per scoprire cosa c’è che non va. E’ l’uomo tra la gente e carpisce ogni segreto, lo chiamano “Fox” perché è astuto come una volpe. La sua filosofia è che ascoltando le persone si imparano molte cose.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie