venerdì, Luglio 12, 2024

Zia Caterina e il suo taxi colorato
alla San Giuseppe per ‘scuola aperta’

MACERATA - Da 15 anni gira l'Italia per aiutare i bambini malati di tumore. Il 28 gennaio sarà nell'istituto di via Isonzo per raccontare le sue storie che sempre lasciano un seme in chi le ascolta

istituto-san-giuseppe-macerata
L’istituto San Giuseppe di Macerata

Inizia un nuovo anno ricco di impegni e novità per l’Istituto San Giuseppe di Macerata, unica  scuola cattolica paritaria in provincia, in cui i bambini possono frequentare la scuola dall’Infanzia  fino alla Secondaria di I grado.  Sabato 28 gennaio, dalle 17 alle 19, l’istituto sarà aperto a tutti coloro che vorranno  conoscere l’offerta didattica e la struttura di via Isonzo 2. Ci sarà un ospite speciale, Zia  Caterina e il suo taxi Milano 25, un piccolo mondo colorato, fatto di leggerezza attraverso il  quale i SuperEroi riescono a trovare la soluzione alle proprie paure attraverso la condivisione delle  proprie esperienze che diventano testimonianza che insieme si può. È lo stesso messaggio che  Zia Caterina ha cercato di portare con le sue piccole visite alle popolazioni terremotate di San  Severino, Muccia e Camerino nei mesi scorsi.

zia-caterina-london-san-giuseppe
Zia Caterina

Zia Caterina porterà la sua testimonianza di come, dal dolore della perdita del suo compagno  Stefano per un male incurabile, sia riuscita a trovare nell’amore verso l’altro, la forza per rinascere  e testimoniare, giorno dopo giorno, come la vita sia un bene prezioso da celebrare in ogni istante,  anche quando il cammino si fa più difficile. Zia Caterina, all’anagrafe Caterina Bellandi, dedica da  oltre 15 anni le sue giornate a quelli che lei chiama i SuperEroi di Milano 25, bimbi speciali con  patologie oncologiche che ogni giorno combattono la loro battaglia di diritto alla vita e che lei fa  dipingere sul suo taxi perché “i supereroi non muoiono, sono imbattibili ed invincibili e insegnano  gli adulti a stare al mondo!”  Il suo motto è “Con il sorriso si può”, ed è per questo che ha voluto trasformare i taxi di Milano 25  in piccole oasi incantate, accessibili, grazie ad una serie di optional, anche a chi ha problemi di  disabilità motoria e dove ogni bimbo che sale si sente catapultato in una dimensione magica, dove  il cielo e le nuvole si fondono in una distesa di margherite, dove i sedili colorati sono invasi di  pupazzi, pelouche, palloncini e caramelle e dove tutto può diventare possibile.  I bambini seguiti da Milano 25, che nella maggior parte dei casi arrivano al CTO o all’ospedale  Pediatrico Meyer di Firenze dal Sud Italia, sono affetti principalmente da due tipologie specifiche di  tumore, i tumori celebrali e quelli dell’osso, patologie che, oltre ad essere ad alto rischio,causano,  nella maggior parte dei casi, delle disabilità importanti.

zia-caterina
Zia Caterina con il suo taxi

E così Zia Caterina arriva “a gamba tesa” al  fianco di questi bimbi (i SuperEroi di Taxi Milano25) e delle loro famiglie portando,insieme ai colori,  un servizio di amore verso l’altro, che li aiuta e li supporta nell’affrontare il disagio della malattia di  un figlio in una città che non conosci.  In ogni suo incontro, Zia Caterina lascia sempre, in chiunque la ascolti, un seme importante, che  ognuno poi innaffierà come meglio crede, ma che porta sempre e comunque a riflettere  sull’importanza della vita che non deve essere sprecata ma celebrata in ogni istante.  E proprio in considerazione del filo di amore e solidarietà che Milano 25 cerca di portare avanti da  oltre 15 anni, Zia Caterina vorrebbe donare la somma che verrà raccolta il 28 gennaio a  sostegno del Comune di Cittareale che pochi giorni fa è stato nuovamente colpito da un forte  sisma e da ingenti nevicate che hanno complicato ulteriormente la situazione di disagio.  La giornata di Scuola aperta servirà anche per far conoscere i valori su cui il corpo docente basa  l’insegnamento. L’istituto ritiene il periodo scolastico fondamentale in quanto periodo in cui i  bambini e le bambine, i ragazzi e le ragazze crescono, studiano, si preparano al loro futuro ed alla  scuola superiore partendo da basi solide e da valori importanti, quelli che da sempre le Suore di  San Giuseppe portano avanti nel nostro territorio, una missione che ora pian piano stanno  trasferendo ad un gruppo di genitori ed insegnanti laici che da sempre hanno condiviso i valori ed il  percorso di formazione cattolica.  Una scuola piccola ma accogliente, in pieno centro a Macerata, punto di riferimento per tutta la  Provincia, dotata di strutture ed attrezzature all’avanguardia: aule spaziose, biblioteca, mensa,  chiesa , salone e cortile per i giochi, Lim e tablet.  Un ambiente in cui le famiglie possono lasciare con tutta tranquillità i loro figli dalle prime ore del  mattino fino al tardo pomeriggio, con la sicurezza di far stare i propri figli in un ambiente sereno e  propositivo, pieno di stimoli ed attenzioni.  Il corpo docente, costantemente aggiornato, condivide il progetto educativo e collabora  trasversalmente, mettendo a disposizione le proprie competenze per garantire ai giovani iscritti un  ambiente stimolante, in cui ci sia vera continuità didattica.

zia-caterina-london-san-giuseppe-2
L’auto coloratissima

Fin dall’infanzia vengono proposti laboratori, atelier, approfondimenti con i massimi esperti di  didattica nazionali, artigiani ed esperti delle varie discipline artistiche con laboratori in lingua, canti,  rappresentazioni teatrali e musicali ed attività sportive nel pomeriggio.  Una scuola aperta a nuovi stimoli e collaborazioni, anche con il mondo del lavoro e dell’impresa,  infatti molte sono le collaborazioni importanti con Confindustria e con l’ Associazione “Il Casale  delle Noci”; soprattutto una scuola in cui non manca, e non mancherà mai, l’attenzione per chi ha  particolari necessità di supporto emotivo e didattico, come per le famiglie che hanno fatto la  generosa ma impegnativa scelta dell’adozione, per le quali è stata istituita un’apposita  Commissione per l’Inclusione.  Per chi ha bisogno di un aiuto economico, sono state istituite borse di studio per bambini e ragazzi  meritevoli e premi all’eccellenza per chi dimostra particolari qualità, senza dimenticare anche le  realtà esterne che necessitano di aiuto, come i progetti di Save The Children, dell’AVSI e  donazioni alle scuole terremotate del nostro territorio.  Sabato sarà l’occasione per conoscere da vicino una scuola che educa, che forma con  l’insegnamento e con l’esempio il carattere e la personalità dei giovani, sviluppando le facoltà  intellettuali e le qualità morali secondo determinati principi, dell’amore, della condivisione, del  rispetto e collaborazione tra scuola e famiglia ma anche quello dell’autorità che va rispettata  sempre per far crescere cittadini onesti ed impegnati, educati e pronti ad affrontare la vita. Una  scuola in cui tutti, bambini, insegnanti, genitori e personale si sentono una famiglia, accolti  dall’amore delle suore e dal loro esempio di missione e servizio a favore della comunità.  Dalla prossima settimana sarà possibile visitare la scuola anche durante gli orari scolastici ed  assistere alle lezioni previo appuntamento .  Per informazioni: 0733291398 / 3394814949.

Marco Ribechi
Marco Ribechi
è l’esploratore della redazione. Ama la natura e gli animali, va in missione con il suo fido compagno Teo. La sua passione sono i viaggi avventurosi. Lui è “Rio”. Soffre il freddo tremendamente e aspetta tutto l’anno l’arrivo del sole e della bella stagione. Per rilassarsi strimpella un po’ la chitarra. Sportivo ha la passione per la bicicletta.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie