giovedì, Giugno 13, 2024

Qual è la pianta
più velenosa d’Europa?

DOMANDE E RISPOSTE - Articolo realizzato per MiniFocus dagli alunni delle classi 4^F e 4^G del liceo scientifico "G. Galilei " di Macerata nell'anno scolastico 2014/2015, vincitrici del concorso nazionale Focuscuola

erba-della-volpe
Un esemplare di Erba della volpe

Qual è la pianta più velenosa d’Europa?

L’ Aconitum lycoctonum L., conosciuta anche con il nome di Aconito o Erba della volpe, è una pianta erbacea con fusto cilindrico, una piccola peluria in alto e fiori gialli, che cresce ai limiti dei boschi; è una delle piante più velenose in Europa. Il succo delle radice era usato dai Galli e dai Germani per avvelenare la punta della frecce; nel Medioevo era usata per eseguire le condanne a morte. I principi attivi letali (diversi alcaloidi) sono presenti in tutta la pianta, ma soprattutto nelle radici; questi agiscono dapprima sul sistema nervoso periferico, eccitandolo, successivamente causano la morte per arresto cardiaco e respiratorio. L’utilizzo oggi è limitato a scopi terapeutici, ad esempio come anestetico, specificamente indicato nelle nevralgie del trigemino e nelle sciatiche; in pratica, però, il suo impiego è sconsigliato, soprattutto in considerazione del fatto che 1-4 mg di questa pianta costituiscono già una dose mortale per l’uomo.
Articolo scritto dagli alunni delle classi 4F e G del liceo scientifico Galilei di Macerata e inserito nel “Minifocus” realizzato dagli studenti per il concorso nazionale

scientifico_classe4F

scientifico_classe4G

Marco Ribechi
Marco Ribechi
è l’esploratore della redazione. Ama la natura e gli animali, va in missione con il suo fido compagno Teo. La sua passione sono i viaggi avventurosi. Lui è “Rio”. Soffre il freddo tremendamente e aspetta tutto l’anno l’arrivo del sole e della bella stagione. Per rilassarsi strimpella un po’ la chitarra. Sportivo ha la passione per la bicicletta.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie