martedì, Luglio 23, 2024

Un anatroccolo brutto brutto
arriva al teatro Persiani

RECANATI - Domenica 11 dicembre lo spettacolo che sta ottendo un grande successo arriverà nella città leopardiana. Da una cova straordinaria di 7 uova ad opera di Mamma anatra Fernanda nascerà un futuro capitano di Marina

il-butto-anatroccolo
Una scena dello spettacolo

La storia del brutto brutto anatroccolo approda al teatro Persiani di Recanati. Domenica 11 dicembre il secondo appuntamento “La domenica andando a teatro”, la stagione di teatro per ragazzi e famiglie. In scena “Il brutto brutto anatroccolo” lo spettacolo che, in tour per l’Italia, sta già ottenendo grandi successi per l’originalità dell’allestimento, per il clima festoso e di grande partecipazione che lo attraversa e per la capacità di affrontare argomenti di grandissima attualità sempre con il sorriso e la speranza che non debbono mai venire meno.

il-brutto-anatroccolo-3
Il brutto brutto anatroccolo

Nella pagina facebook della compagnia dopo l’ultima rappresentazione sono arrivati questi post: “Creativi, non scontati, coinvolgenti e simpatici. Veramente bravi. Nessun bimbo si è stancato” dice Roberto Scroccaro di Mirano, un paese vicino Venezia. “Ieri eravamo a Teatro a Mirano…ancora complimenti, veramente bravi, mi auguro che il messaggio arrivi ai bambini, oltre la favola” dice Camilla Uva in un altro post. La biglietteria sarà aperta a partire dalle 15,30 ma si consiglia di prenotare visto che la metà dei biglietti è già stata venduta. E’ possibile prenotare dal lunedì al venerdì dalle  9 alle 13,30 ai numeri 0734 440348\440361 oppure al cellulare 335 5268147.

il-brutto-anatroccolo-2
Lo spettacolo sarà di scena al Perisani di Recanati

LA TRAMA – Sono trascorsi trent’anni da quando nella “Fattoria del Sole Nascente”, situata nel tranquillo paese di “Poggiocalmo”, avvenne quell’eccezionale covata che vide la schiusa di ben sette uova. L’evento fu seguito in diretta televisiva da milioni di spettatori, che incollati davanti al piccolo schermo, seguirono la più grande nascita che si fosse mai verificata nel paese. Migliaia di persone si recarono alla Fattoria per congratularsi con Mamma Anatra Fernanda. La successiva schiusa raffreddò gli entusiasmi, e il settimo nato, tutto nero, fu  sottoposto alla prova dello stagno, poiché ritenuto un tacchino e non un anatroccolo come i suoi fratelli. La prova fu superata, ma nonostante questo, la vita per lui fu subito in salita, tutti lo prendevano in giro, lo evitavano, lo beccavano, costringendolo infine ad andarsene. Quel piccoletto è diventato grande, ce l’ha fatta a sopravvivere, e con la forza di volontà è arrivato ad essere un valente Capitano di Marina. Nel suo splendido vestito bianco oggi sembra quasi  un cigno, pattuglia il Mediterraneo cercando di salvare altri brutti anatroccoli scappati da Fattorie dove la vita è diventata impossibile.

Marco Ribechi
Marco Ribechi
è l’esploratore della redazione. Ama la natura e gli animali, va in missione con il suo fido compagno Teo. La sua passione sono i viaggi avventurosi. Lui è “Rio”. Soffre il freddo tremendamente e aspetta tutto l’anno l’arrivo del sole e della bella stagione. Per rilassarsi strimpella un po’ la chitarra. Sportivo ha la passione per la bicicletta.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie